Grand Egyptian Museum, attesi 5 milioni di visitatori

Grand Egyptian Museum, attesi 5 milioni di visitatori
14 gennaio 12:17 2020 Stampa questo articolo

Il governo dell’Egitto prevede che – dei 15 milioni di turisti attesi nel Paese nel 2020 – saranno 5 milioni i visitatori del Grand Egyptian Museum (Gem), il più grande museo archeologico al mondo dedicato a una specifica civiltà, costruito su 500mila metri quadrati vicino alle piramidi di Giza, la cui apertura è prevista in autunno.

Le autorità egiziane fanno sapere che il 90% dei lavori di costruzione e del trasferimento di manufatti è stato completato. Il Gem ospiterà 49.603 artefatti, di cui 46mila sono stati restaurati. Ci saranno 5mila reperti della collezione di Tutankhamon, inclusi 2mila in mostra per la prima volta in assoluto.

Il museo comprenderà aree di intrattenimento, ristoranti e teatri, sale conferenze, parco giochi. Il biglietto per i visitatori stranieri costerà circa 25 dollari e gli studenti potranno avere il 50% di sconto. Per gli egiziani invece il ticket di ingresso sarà di circa 3,75 dollari.

In questi mesi gli hotel della zona sono sottoposti a un processo di rinnovamento completo per prepararsi ad accogliere i turisti che visiteranno il museo.

Si lavora anche sulle strade che conducono al Gem, che saranno ampliate per poter gestire l’aumento del flusso di visitatori.

La costruzione del Grand Egyptian Museum è iniziata nel 2006, ma è stata rallentata a causa dello scoppio della rivoluzione il 25 gennaio nel 2011 e dagli anni di instabilità che ne sono seguiti.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore