Google Assistant, ora l’hotel si prenota con il booking vocale

Google Assistant, ora l’hotel si prenota con il booking vocale
16 Novembre 13:18 2018 Stampa questo articolo

Google lancerà la prenotazione alberghiera vocale su Google Assistant, probabilmente già a fine mese. La notizia arriva dal palco della conferenza di Phocuswright a Los Angeles, con Richard Holden, vice president of product management di Big G, che però mette subito in chiaro una cosa, nonostante le ultime mosse del colosso del web sembrerebbero tutte piccoli passi verso il mondo delle Olta: «Non vogliamo entrate nello spazio delle agenzie di viaggi online, piuttosto intendiamo portare a loro più clienti».

«In termini di crescita complessiva – spiega Holden – ad oggi il 50% del nostro traffico è mobile e, di questo, il 20% è vocale: siamo di fronte a una tendenza in rapida crescita».

Inoltre, anche se Google Assistant è strettamente associato a Google Home (l’assistente vocale dell’azienda statunitense), quest’ultimo può essere abilitato su diverse tipologie di device, inclusi gli utilizzatissimi e spesso più comodi smartphone.

«Ci stiamo concentrando, infine, principalmente sulla funzionalità Book on Google – conclude Holden – Questo soprattutto perché pensiamo che possa aumentare il tasso di conversione per i nostri partner».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore