Giver Viaggi svela il suo 2019: cataloghi in agenzia da gennaio

Giver Viaggi svela il suo 2019: cataloghi in agenzia da gennaio
07 Novembre 12:26 2018 Stampa questo articolo

«È stata un’estate assolutamente positiva, con una crescita a doppia cifra su alcuni prodotti come le crociere fluviali. E sul Grande Nord, il nostro charter su Bodø ci ha sostenuto tantissimo, con un riempimento quasi al 100%. Ora testa ai cataloghi estivi 2019, in distribuzione da gennaio con parecchie novità». Parola di Andrea Carraro, responsabile marketing e comunicazione di Giver Viaggi, che non nasconde la soddisfazione per la stagione da poco archiviata e che proprio in questo periodo, in partnership con Innovation Norway, supporta il lancio della stagione invernale con una campagna integrata su stampa, web e social focalizzata sul fascino dell’aurora boreale.

«A differenza di altri operatori, lavoriamo molto sul consumer – aggiunge Carraro – non tradendo mai l’invito a prenotare in agenzia. Del resto, quando si mettono in campo operazioni importanti come i charter bisogna poi essere disposti a sostenerle in modo adeguato». E a fargli eco ci pensa Giorgia Paciotta, responsabile commerciale del t.o. genovese: «Le adv rimangono fondamentali: crediamo nel lavoro dell’agente, che rimane ancora oggi l’unico partner di riferimento. Abbiamo 15 promotori, facciamo un lavoro di pubblicazione molto importante, oltre a webinar e roadshow per arrivare anche all’agenzia più piccola».

All’ormai storico charter invernale su Rovaniemi, dal 6 dicembre all’Epifania, si affianca dal 19 febbraio al 15 marzo il nuovo volo diretto su Tromsø, la “capitale” norvegese dell’aurora boreale, operato con Albastar. «È un’iniziativa nata sulla spinta di una domanda in forte crescita sulla destinazione – interviene Cristina Ferrando, responsabile viaggi di gruppo Grande Nord – che proponiamo con pacchetti di 5 giorni con soggiorni fissi su Tromsø, tour che prevedono una tratta con Hurtigruten, altri che fanno Lofoten e Vesterålen, e il Malangen Resort.

Per quanto riguarda il charter su Bodø, Giver sta studiando anche un nuovo itinerario su Lofoten e Vesterålen. E poi l’Hurtigruten, di cui l’operatore è main agent per l’Italia, che dà sempre ottimi risultati e viene venduto anche a individuali perché si può modulare scegliendo tratte parziali.

Le crociere fluviali sono l’altro prodotto di punta con cui si identifica la programmazione Giver Viaggi. Sono stati circa 4mila i passeggeri sulle motonavi in navigazione lungo i principali corsi d’acqua europei, un quarto dei quali hanno scelto la crociera sul Danubio, che ha registrato un incremento del 10-15%, seguita dalla rotta lungo la Via degli Zar tra Mosca e San Pietroburgo, e poi Reno, Douro e Rodano.

Il Danubio, inoltre, torna navigabile anche in inverno, protagonista con la crociera dei mercatini di Natale, dal 6 al 9 dicembre, e quella di Capodanno, dal 30 dicembre al 3 gennaio, affiancata nelle stesse date dalla crociera sul Reno attraverso le Fiandre, da Amsterdam ad Anversa.

«Per l’anno prossimo – annuncia la product manager Anna Maria Vullo – continuiamo con le programmazioni che ci hanno dato grandi soddisfazioni. In primavera riproponiamo le crociere dei Tulipani da Amsterdam, dal 20 al 25 aprile e dal 25 aprile al 2 maggio, mentre per l’estate avremo in più l’Elba con crociere di 8 giorni da Amburgo a Berlino e viceversa. La particolarità della nostra offerta è che noleggiamo completamente le navi, quindi gestiamo l’organizzazione a bordo con la nostra direzione di crociera, staff e visite tutte in italiano, bus esclusivi e un’assistenza a 360°».

Decisamente più di nicchia è la programmazione sul Nord America, trattato da Giver Viaggi con proposte originali, che si rivolgono a chi già conosce la destinazione: «Siamo forse gli unici nel panorama italiano – aggiunge la product manager Monica Mocellini – a proporre Canada e Stati Uniti, e non viceversa. Infatti gli Usa sono entrati nella programmazione molto più tardi rispetto al Canada: un paese sconfinato, che anche in inverno ha molto da offrire oltre allo sci».

«Per l’estate – prosegue Mocellini – riproporremo itinerari che abbinano l’Islanda, prodotto di punta di Giver, con il Canada orientale o l’Alaska, facilmente raggiungibili con voli diretti su Toronto e Anchorage. Sugli Stati Uniti è sempre molto difficile proporre qualcosa di nuovo, allora abbiamo pensato a itinerari combinati con il Canada: le Rockies canadesi fino allo Yellowstone; la costa ovest da Vancouver alla California; il classico New England e Canada. Completano la programmazione le crociere in Antartide con Hurtigruten, che dal prossimo anno disporrà di tre navi in Sudamerica, con partenze da Punta Arenas, Buenos Aires e Ushuaia».

L'Autore

Maria Grazia Casella
Maria Grazia Casella

Guarda altri articoli