Giro d’Italia tra le adv per Valtur-Nicolaus

Giro d’Italia tra le adv per Valtur-Nicolaus
04 Aprile 13:26 2019 Stampa questo articolo

Al via il giro d’Italia tra le agenzie di viaggi di Valtur e Nicolaus Club. È il roadshow “Good Food Travels Fast” dal format innovativo: un vero e proprio viaggio tra sapori e profumi che richiamano la cultura territoriale e le atmosfere dei villaggi.

Si parte dal Veneto, con tappe a Padova e Verona, per proseguire con Genova, Torino, Bergamo, Bologna, Firenze, Roma, Pescara, per un totale di 15 appuntamenti cadenzati nell’arco di due mesi.

È previsto un momento di incontro informale tra gli adv, i manager dell’operatore e la squadra vendite con un lunch break a tema. La seconda parte sarà più operativa e fortemente incentrata sulle novitа di prodotto 2019, con un importante focus sul progetto e sui pilastri della Valtur di Nicolaus. Riflettori accesi anche sui villaggi a marchio Nicolaus Club, in continua ascesa e con tante novità di prodotto in Italia e all’estero.

Importanti i numeri del 2019 della corazzata dei fratelli Pagliara, intenzionati a garantire disponibilità lungo tutto l’arco della stagione: 5mila camere a settimana, per un potenziale di 1.500.000 bed nights, e 50mila posti volo charter a/r garantiti dai principali aeroporti italiani.

«La decisione di incontrare gli agenti di viaggi direttamente e in modo capillare nei loro territori di pertinenza è molto importante: per condividere le necessità e le particolarità di ogni singolo mercato, anche di provincia. Abbiamo tante informazioni da trasmettere e continuiamo a ricercare forti sinergie con il trade, a cui riserviamo importanti investimenti attraverso questi incontri, ma anche fiere, workshop dedicati ai network e convention, educational nelle strutture e incontri in sede», ricorda Isabella Candelori, direttore vendite Nicolaus.

«Questo ciclo di incontri  fa parte un progetto veramente articolato di vicinanza capillare alle agenzie. Abbiamo, infatti, messo in campo una squadra di 12 sales di grande professionalità, un presidio sul Mice già molto importante e un responsabile di rete che si preoccupa di seguire gli andamenti e le esigenze del trade in maniera costante», conclude Alberto Giorgio, responsabile rete vendite.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore