Il giorno dell’Enit, tocca alle Regioni

by Andrea Lovelock | 22 novembre 2018 7:00

Ore decisive per conoscere il nome del candidato delle Regioni al consiglio di amministrazione dell’Enit. Dopo il nulla di fatto registrato nella riunione degli assessori regionali al Turismo, che martedì scorso si sono riuniti per valutare la compatibilità nella nomina di un loro candidato, spetta ora ai presidenti delle Regioni pronunciarsi in merito.

La Conferenza unificata è convocata per oggi a Roma e molto probabilmente in questa occasione uscirà la candidatura ufficiale. A parte la pole position di Giorgio Palmucci (Confindustria Alberghi) per il ruolo di presidente dell’Agenzia, nel toto-Enit sono stati tirati in ballo diversi nominativi, tra cui quello di Magda Antonioli, direttrice del Master in Economia del turismo all’Università Bocconi di Milano, e dello stesso coordinatore degli assessori al Turismo, Giovanni Lolli (Regione Abruzzo) sui quali però non ci sono state né conferme, né smentite.

Di sicuro va rispettata la regola delle quote rosa, per cui uno dei tre consiglieri del futuro cda dell’Enit sarà certamente una donna, sia che la sua nomina abbia un profilo manageriale o politico.

Va anche ricordato che la normativa vigente per le partecipate stabilisce in 45 giorni il tempo a disposizione per le nomine – salvo una improbabile proroga che può essere espressa solo dal ministro del Mipaaft, Gian Marco Centinaio – così per l’ultima data utile per comunicare i vertici Enit sarà il 23 novembre prossimo.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/giorno-dellenit-tocca-alle-regioni/