Germania, giornata di sciopero: aeroporti nel caos

Germania, giornata di sciopero: aeroporti nel caos
10 gennaio 12:05 2019 Stampa questo articolo

Nuovo scioperi negli aeroporti tedeschi. L’agitazione, che arriva a breve distanza da quella di lunedì scorso che ha coinvolto gli scali berlinesi di Schoenefeld e Tegel, è stata indetta dal sindacato Verdi per il 10 gennaio a Colonia, Düsseldorf e Stoccarda e ha per oggetto le rivendicazioni salariali degli addetti alla sicurezza aeroportuale, in tutto circa 23mila lavoratori in tutta la Germania.

Numerose le compagnie che hanno già sospeso i propri voli, esattamente come era avvenuto pochi giorni fa quando i collegamenti soppressi o in ritardo erano stati un’ottantina provocato disagi e conseguenze negative sulla puntualità dei voli per la giornata.

Il prossimo incontro in calendario tra il sindacato e e l’associazione federale che raggruppa le aziende della sicurezza aeroportuale è previsto per il 23 gennaio.

Il rischio, come ha sottolineato un rappresentante di Verdi alla stampa tedesca, è che anche quella giornata si possa trasformare in un ulteriore caos per il trasporto aereo del Paese.

LA NOTA DI EUROWINGS. Tra le varie compagnie aeree interessate, Eurowings ha comunicato di aver elaborato per i propri clienti un pacchetto di misure per far fronte agli scioperi, tra cui un piano di voli sostitutivi, possibilità di cambio,  la consegna gratuita del bagaglio a mano e altri accorgimenti.

«L’escalation della vertenza fra il sindacato Verdi e gli addetti alla sicurezza paralizza il traffico aereo nel Nord Reno-Vestfalia e in Baden-Württemberg. Eurowings non prende parte in questa vertenza tuttavia gli scioperi annunciati per il 10 gennaio a Düsseldorf, Colonia/Bonn e Stoccarda avranno forti effetti sui piani di volo dei nostri passeggeri – ha sottolineato in una nota Thorsten Dirks, ceo di Eurowings – Facciamo di tutto per ridurre il più possibile gli effetti sui nostri clienti. Per il traffico aereo in Germania nel 2019 sarà importante più che mai che tutti i partner lavorino insieme invece di perseguire singoli interessi».

Per il vettore del Gruppo Lufthansa, lo sciopero d’avvertimento comporterà tempi di attesa più lunghi ai controlli di sicurezza negli aeroporti interessati e interruzioni del traffico aereo su tutta la rete. Pertanto la compagni aerea chiede a tutti i passeggeri che volano da Düsseldorf, Colonia/Bonn o Stoccarda il 10 gennaio di arrivare all’aeroporto il prima possibile. Ai passeggeri viene inoltre richiesto di consegnare tutto il proprio bagaglio – incluso il bagaglio a mano – al banco del check-in, in modo da evitare tempi di attesa più lunghi ai pochi controlli di sicurezza operativi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore