Gattinoni acquisisce Fespit e lancia My Network

Gattinoni acquisisce Fespit e lancia My Network
08 ottobre 17:10 2019 Stampa questo articolo

Prima la notizia dell’acquisizione di Seanet, ora quella del 100% di Fespit. Prosegue l’avanzata di Gattinoni con il lancio del progetto My Network, una nuova rete  partecipata all’80% da Gattinoni Travel Network Srl e al 20% da soci minori, che andrà ad affiancarsi a Gattinoni Mondo di Vacanze.

All’interno del nuovo blocco distributivo: le 220 agenzie Marsupio – acquisite a febbraio scorso – le 126 Fespit e a quanto si apprende i 205 punti vendita Seanet, per un totale di circa 600 adv.

“Non si tratta di un sub network – precisa l’azienda – le agenzie potranno scegliere a quale gruppo appartenere”.

«Non ci saranno reti di serie A e B – spiega Franco Gattinoni, presidente del Gruppo – I network saranno diversi per contenuti, servizi e fee di affiliazione, ma avranno in comune la qualità Gattinoni».

Gattinoni Mondo di Vacanze continuerà a investire verso il consumatore finale, raggruppando agenzie che vogliono crescere, innovarsi, testare prodotti e target nuovi e diversi

Le agenzie invece che hanno bisogno di prodotto ma di servizi più semplici, che si sentono a loro agio con un modello di vendita, comunicazione e marketing più tradizionale, avranno invece a disposizione My Network.

«Il motivo di questa scelta – sottolinea Gattinoni – risiede nell’analisi del mercato. Oggi chi non ha un modello di business non ha futuro. Non c’è più spazio per tanti piccoli network, la distribuzione deve essere concentrata in pochi network di peso in grado di realizzare investimenti importanti per stare al passo con la rapida evoluzione del mercato. Abbiamo investito tanto in tecnologia, servizi, marketing e prodotto; siamo consapevoli di possedere grandi potenzialità di sviluppo. Vogliamo riunire realtà anche medio-piccole ma di valore e professionalità, riorganizzare il sistema distributivo, attrarre nuovi viaggiatori, fidelizzare i clienti. Non si tratta di un’operazione finanziaria ed è frutto di capitali interni».

Sergio Testi, direttore generale Gattinoni Travel Network Srl, commenta: «Avere due network all’interno dello stesso Gruppo è una scelta strategicamente fondamentale per curare meglio gli interessi di realtà diverse. Avremo strategie differenti ma un obiettivo comune: permettere ai punti vendita della rete di conquistare più quote di mercato, avvicinando un numero sempre maggiore di clienti alle agenzie appartenenti ai network. Ci sarà tanto lavoro da fare per mantenere i valori delle aziende e integrarle con un unico obiettivo che permetta alle agenzie di ottenere importanti risultati a partire dal primo anno. Grazie al lavoro già in essere a livello organizzativo e a quello in essere per implementare la parte di tecnologica, servizi e prodotti, entro l’inizio del 2020 saremo a regime con l’attività delle di My Network».

Elemento in comune di entrambi i network è a volontà di sviluppare l’attività di business travel. L’intenzione è far crescere volumi e fatturato di questo segmento, sia attraverso la collaborazione con importanti agenzie specializzate, sia proponendo alle adv che non hanno mai sfruttato questo segmento di iniziare a intraprendere questa strada.

L'Autore