Garibaldi, dialogo con Cdp per i villaggi ex Valtur

Garibaldi, dialogo con Cdp  per i villaggi ex Valtur
04 aprile 12:11 2018 Stampa questo articolo

La società di gestione alberghiera Garibaldi Hotels si fa avanti formalmente e con una nota stampa annuncia il suo interesse per i tre villaggi di Ostuni, Marilleva e Pila – di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti – provenienti dalla gestione Valtur che ha rimesso i contratti alla proprietà in seguito alla richiesta di concordato prenotativo.

«Siamo pronti a scendere in campo e abbiamo formalmente manifestato il nostro interesse per i tre villaggi di Ostuni, Marilleva e Pila a Cassa Depositi e Prestiti», dichiara con una nota stampa Fabrizio Prete, direttore generale di Garibaldi Hotels.

Prete fa sapere, inoltre, di aver richiesto a Cdp la possibilità di effettuare un sopralluogo alle tre strutture per avere una valutazione e formulare una proposta di gestione per uno o più villaggi.

La società pugliese, nata nel 2013 a Ostuni, conta con un’offerta trasversale di hotel, residence, villaggi e dimore storiche,e gestisce al momento 9 strutture tra Puglia, Trentino Alto Adige, Sardegna e Sicilia. L’offerta montagna del Gruppo, inoltre, è rappresentata dal Monzoni a Pozza di Fassa, Fratazza a San Martino di Castrozza, e l’Albergo Piaz a Pera di Fassa, tutte in Trentino.

«I risultati positivi registrati con la stagione invernale sono un ulteriore stimolo per noi, per continuare a crescere e per investire sul prodotto montagna. Abbiamo, infatti, deciso di rilevare la proprietà immobiliare dell’Hotel Monzoni e l’operazione dovrebbe concludersi entro l’estate», conclude Fabrizio Prete.

L'Autore