Gardaland Magic Hotel, scatta l’ora delle prenotazioni e del recruiting

Gardaland Magic Hotel, scatta l’ora delle prenotazioni e del recruiting
14 Gennaio 12:26 2019 Stampa questo articolo

Si avvicina l’apertura del Gardaland Magic Hotel, prevista per il 31 maggio 2019 e con cui Gardaland Resort raggiunge un’offerta di 475 stanze, di cui ben 257 completamente tematizzate.

«Stanno già arrivando, soprattutto dall’estero, le prime prenotazioni per la prossima stagione; il nostro obiettivo è di occupare, entro il mese di marzo, il 30% delle stanze rispetto a una stima annua di 75.900 camere riservate in tutte e tre le strutture», afferma Aldo Maria Vigevani, ceo di Gardaland. Un ambizioso traguardo che trova la sua concreta e possibile realizzazione grazie agli accordi stretti con numerosi tour operator internazionali, oltre al forte apporto degli operatori italiani e al successo degli altri due hotel del Resort che sono quasi sempre al completo: i dati dell’ultima stagione rilevano, infatti, un’occupazione delle camere pari al 85%. 

«Le nostre stanze interamente tematizzate offriranno ai bambini e alle loro famiglie una memorabile esperienza nel mondo della magia di Gardaland, dove gli ospiti saranno accolti da alberi parlanti, funghi magici, alati unicorni, maghi e altre fantastiche creature», dichiara Luca Marigo, sales & marketing director di Gardaland.

Nelle camere Foresta Incantata gli ospiti si sentiranno gli abitanti di una magica foresta, mentre chi sceglierà di alloggiare nella camera Cristallo Magico trascorrerà la notte in un castello di ghiaccio scintillante. C’è, poi, la Grande Mago, che permetterà di vivere all’interno della Casa del Mago.

Tutte le stanze disporranno di due ampie zone separate: una con letto matrimoniale e una con due letti singoli, permettendo così all’intera famiglia di vivere con il massimo comfort il soggiorno.

Intanto, mentre proseguono i lavori per la decorazione interna delle stanze di Gardaland Magic Hotel, si sta selezionando anche il personale che, per i tre hotel, raggiungerà un totale di 175 dipendenti tra quelli fissi e quelli stagionali. La ricerca di new entry nello staff si estende nelle provincie del veronese, bresciano, mantovano e trentino a figure professionali che spaziano dal booking all’accoglienza, dalla reception alla ristorazione.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore