Gardaland, gli italiani sono tornati. I primi dati del 2018

Gardaland, gli italiani sono tornati. I primi dati del 2018
09 agosto 14:17 2018 Stampa questo articolo

Tempo di bilanci per Gardaland, che tira le somme della prima parte dell’estate 2018. «Aumenta il turismo italiano, segnale che il mercato interno continua a crescere – afferma il ceo Aldo Maria Vigevani – All’interno del parco, stiamo osservando un trend decisamente positivo, con un incremento del 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Se i flussi dall’estero, soprattutto da Germania, Austria e Olanda, si sono consolidati con una percentuale del 20%, ci fa particolarmente piacere la maggiore presenza di visitatori provenienti, non solo dal nord Italia, ma anche dal centro-sud, un segnale decisamente positivo per l’economia italiana».

Per quanto riguarda le due strutture ricettive – Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel – si è registrato un incremento del 4% delle camere occupate. «E le prenotazioni per i prossimi mesi ci fanno ben sperare – commenta il ceo – L’obiettivo finale per il 2018 sarà quello di raggiungere l’83% di occupazione per Gardaland Hotel e l’84% per Gardaland Adventure Hotel. In entrambe le strutture i turisti italiani sono il 17,2% in più rispetto al 2017, rappresentando il 58,4% del totale».

Quest’anno Gardaland ha scelto di differenziare gli investimenti e di abbracciare tutti i target: l’età prescolare con Peppa Pig Land, le famiglie con il rinnovamento de I Corsari e gli amanti dell’adrenalina con San Andreas 4D Experience.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore