Francia, il governo rafforza le misure a favore del turismo

Francia, il governo rafforza le misure a favore del turismo
12 Ottobre 07:00 2020 Stampa questo articolo

In Francia il governo ha deciso di rafforzare le misure prese a favore del settore turistico. Secondo quanto ha comunicato il ministro dell’Economia Bruno Le Maire, il fondo di solidarietà già previsto per le aziende del comparto sarà ora reso accessibile in caso di perdita di fatturato del 70% (contro l’80% precedente), e per le aziende fino a 50 dipendenti, contro i 20 attuali.

«Attualmente 150mila aziende beneficiano di questo sistema nei settori del turismo, degli eventi, della cultura e dello sport, adesso contiamo di aggiungerne un totale altre 75mila», Le Maire.

In particolare, il fondo di solidarietà coprirà la perdita di fatturato fino a 10.000 euro mensili, e fino ad un limite del 60% del fatturato. Inoltre, le aziende che possono dimostrare una perdita di oltre il 50% del giro d’affari avranno comunque accesso alla parte del fondo di solidarietà, nella sua forma attuale, che copre fino a 1.500 euro mensili. «Inoltre, le aziende nei settori del turismo, degli eventi, della cultura e dello sport potranno beneficiare della copertura statale al 100% della disoccupazione con zero spese rimanenti, fino alla fine del 2020», ha ricordato il ministro.

Novità in arrivo, ha aggiunto Le Maire, anche sul fronte del cash flow. Per i prestiti garantiti dallo Stato, la cui estensione è in fase di decisione, il tasso sarà al massimo del 2,5%, e includerà la garanzia dello Stato. Per le aziende che, invece, intendono beneficiare di capitale proprio, da gennaio saranno a loro disposizione crediti per almeno 7 anni, ad un tasso ancora da definire.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore