Franceschini: «Più attenzione alle adv, la ripresa sarà lenta»

Franceschini: «Più attenzione alle adv, la ripresa sarà lenta»
20 Maggio 09:59 2020 Stampa questo articolo

Una nuova riunione con i ministri europei del turismo per concordare una posizione comune, anche in termini di regole sanitarie di sicurezza. Lo ha detto Dario Franceschini, ministro del Mibact, durante la trasmissione televisiva Porta a Porta, dichiarando inoltre come nei giorni a venire maggiore attenzione andrà rivolta «a chi sarà più lento nella ripresa, come le agenzie di viaggi».

In riferimento ai corridoi bilaterali tra Paesi, Franceschini afferma che «sono cose ricondotte a una strategia comune europea. Si è deciso che in cima alle risorse del Recovery Fund ci saranno misure per incentivare il turismo».

Questo, sottolinea il ministro, «va fatto con risorse interne e ricordo che abbiamo stanziato 4 miliardi per il settore nel decreto Rilancio», tra l’altro appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Inoltre, «va fatto con risorse europee e con regole comuni, e credo che ci arriveremo tra qualche giorno».

Da Bruno Vespa, poi, Dario Franceschini fa un passaggio anche sul decreto in arrivo: quello relativo alla semplificazione della burocrazia, perché c’è un grave ritardo da colmare. «Andando avanti dovremo dedicarci a chi sarà più lento nella ripresa, penso alle agenzie di viaggi, ai piccoli negozi. Dovremo temperare i prossimi aiuti in base alla durata della crisi dei singoli settori. Non lasceremo nessuno per strada».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore