Food court e mostre interattive, i nuovi spazi del Torino Airport

Food court e mostre interattive, i nuovi spazi del Torino Airport
22 Novembre 16:07 2019 Stampa questo articolo

Torino centro d’eccellenza della space economy. È con questa immagine che l’Aeroporto di Torino saluta i viaggiatori nel rinnovato Livello Superiore Partenze, ultima tappa del piano di riqualificazione, che vedrà ulteriori sviluppi in futuro, come ha sottolineato la presidente di Torino Airport, Elisabetta Oliveri.

«Stiamo proseguendo in un percorso di investimenti molto importanti, pari a circa 46 milioni di euro tra 2019 e 2022 circa, che saliranno a 56 milioni entro il 2023, per interventi nell’ottica della sostenibilità, per un aeroporto sempre più green e per  migliorare l’esperienza dei viaggiatori!.

In seguito al restyling durato 7 mesi, l’area di circa 2100 metri quadrati comprende ora una nuova food court e spazi dedicati all’edutainement sulla storia del volo e sulla scoperta dello spazio, settori in cui Torino vanta un’eccellenza a livello mondiale, allestite da Thales Alenia Space Italia e da Leonardo Velivoli.

Aeroporto di Torino«Con questa nuova area accessibile a tutti, l’Aeroporto di Torino si apre ancora di più al territorio – ha dichiarato l’amministratore delegato Andrea Andorno – diventando un punto di interesse non solo per chi deve viaggiare, ma anche per chi vuole conoscere l’affascinante mondo delle esplorazioni spaziali e della produzione di velivoli».

Nell’area tematica dedicata alla storia del volo è possibile ripercorrere gli ultimi 100 anni della storia dell’aviazione attraverso 10 modellini di aeromobili con cui i visitatori possono interagire grazie all’augmented reality. Nell’altra esposizione interattiva, invece, oltre a scoprire i dettagli della missione ExoMars 2020, un videogioco con 3 postazioni su un maxischermo consente ai visitatori di sfidarsi nella ricerca di forme di vita sul Pianeta Rosso.

E’ invece frutto della collaborazione con Chef Express la nuova Food Court, costata 2 milioni di euro e che dà lavoro a 50 dipendenti. Qui sono dislocati il ristorante a buffet Ingredienti, un fast food McDonald’s e la Caffetteria Torinese, che ricorda nel design gli storici caffè cittadini, dove si possono gustare le tradizionali miscele Lavazza.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Maria Grazia Casella
Maria Grazia Casella

Guarda altri articoli