Fondo di garanzia, Assoviaggi: “Assicurare i rimborsi ai clienti”

Fondo di garanzia, Assoviaggi: “Assicurare i rimborsi ai clienti”
28 giugno 12:41 2018 Stampa questo articolo

Anche l’associazione Assoviaggi Confesercenti mette in guardia le agenzie di viaggi sulla necessità di dotarsi del fondo di garanzia. Dal 1° luglio, infatti, entrerà in vigore la nuova direttiva Ue 2015/2302 sui pacchetti e i servizi turistici collegati che, al suo interno, stabilisce come il venditore debba inserire nell’accordo “il nome e i recapiti, compreso l’indirizzo geografico, del soggetto incaricato della protezione in caso di insolvenza”.

A questo proposito, l’associazione guidata da Gianni Rebecchi cita il caso di Bolzano, “dove non meglio precisate difficoltà di un’agenzia di viaggi hanno causato l’annullamento delle vacanze già prenotate e pagate dai clienti”.

“Senza entrare nel merito della questione specifica – prosegue Assoviaggi – ricordiamo che dal 1° luglio il recupero delle somme impiegate per l’acquisto di pacchetti turistici è espressamente previsto con delle coperture assicurative, bancarie o con fondi di garanzia. Consigliamo, quindi, ai viaggiatori di informarsi presso la propria agenzia di fiducia e di farsi consegnare il contratto di viaggio per verificare la presenza dei recapiti del soggetto a cui rivolgersi nei casi di insolvenza o fallimento dell’adv o del t.o. e che dovrà occuparsi anche del rientro in patria. Nell’attesa che il ministero competente realizzi il database unico pubblico con l’elenco di tutti i soggetti in regola, mettiamo a disposizione www.garanziaviaggi.it”.

 

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore