FlyVolare non può volare: “Manca la licenza”

FlyVolare non può volare: “Manca la licenza”
02 agosto 07:00 2017 Stampa questo articolo

A poche ore dall’annuncio del lancio da parte della compagnia aerea FlyVolare di ben nove rotte da Perugia verso scali italiani ed esteri, l’Enac ha smentito l’operatività del vettore per mancanza di certificati.

In un breve ma esaustivo comunicato, l’Ente nazionale per l’aviazione civile ha precisato che “in Europa, secondo la normativa vigente, possono volare solo gli operatori in possesso del Certificato di operatore aereo (Coa) e della Licenza di esercizio di trasporto aereo, titoli senza i quali è vietato esercitare attività di trasporto aereo commerciale”. E visto che, ad oggi, “non risulta che la società FlyVolare sia in possesso del Coa e della licenza, l’Enac, a tutela degli utenti del trasporto aereo, diffida tale società dal diffondere notizie al momento non confermabili e, ovviamente, dal pubblicizzare operazioni di volo e nuovi collegamenti da e per aeroporti italiani, senza aver prima ottenuto le certificazioni previste dalla normativa comunitaria”.

FlyVolare, compagnia maltese con capitali italiani, e con base all’aeroporto di Perugia, aveva annunciato voli per Brindisi, Casablanca, Amsterdam, Cagliari, Olbia, Palermo e Lamezia.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli