Fiumicino è il primo scalo al mondo per protocolli di sicurezza anti Covid

Fiumicino è il primo scalo al mondo per protocolli di sicurezza anti Covid
11 Settembre 10:43 2020 Stampa questo articolo

L’aeroporto di Roma Fiumicino è il primo scalo al mondo per i protocolli di sicurezza anti Covid-19: è il riconoscimento che Skytrax, l’organizzazione internazionale di valutazione delle compagnie aeree e aeroporti in tutto il mondo, ha assegnato allo scalo della Capitale con  il punteggio massimo di 5 stelle per le misure e protocolli adottati.

Si tratta di un rilevante attestazione che si aggiunge alla Biosafety Trust Certification di Rina e all’Airport Health Accreditation di Aci (l’associazione internazionale che rappresenta più di 1.900 aeroporti nel mondo) assegnate di recente ai due scali di Roma.

Al termine dell’istruttoria, nella quale sono state  verificate tutte le misure adottate nei terminal di Fiumicino, incluso l’esame di numerose superfici aeroportuali (sedute, ascensori, scale mobili, etc.),  è stato confermato che tali le misure anti-coronavirus sono state efficacemente adottate da Adr.

Come si legge nella motivazione del team di Skytrax: “L’aeroporto continua a fornire un’impressione positiva di pulizia, migliorando gli standard elevati già registrati nel 2019”. Particolare apprezzamento è stato riconosciuto per le sanificazioni automatiche Uv Clean Touch delle scale mobili e ascensori ma anche per il monitoraggio della temperatura corporea, che avviene in meno di 2 secondi grazie all’installazione di circa 100 termoscanner di ultima generazione.

Infine, Skytrax ha certificato l’efficace comunicazione ai passeggeri in aerostazione, attraverso l’installazione di un consistente numero di totem e messaggi sui monitor digitali, per agevolare  tutte le procedure di imbarco. In conclusione, per Skytrax l’aeroporto di Fiumicino “sta adottando tutte le misure necessarie per fornire un ambiente pulito e sicuro”.

«Siamo molto soddisfatti di questo nuovo riconoscimento – ha commentato l’amministratore delegato di Adr, Marco Troncone – perché dimostra ancora una volta lo sforzo dell’azienda che, durante l’emergenza, oltre ai protocolli prescritti dal Governo, ha adottato ulteriori misure per garantire la massima ampiezza e profondità degli interventi di prevenzione e per consentire agli scali della Capitale di continuare ad operare in condizioni di massima sicurezza a sostegno dell’attesa ripresa del traffico».

«L’aeroporto Fiumicino – ha precisato l’amministratore delegato di Skytrax, Edward Plaisted – ha svolto un ottimo lavoro nell’applicare i protocolli Covid-19 che assicurano un ambiente sicuro per  passeggeri  e personale aeroportuale».

L'Autore