Fitur al via a Madrid, tutto sulla 40ª edizione

Fitur al via a Madrid, tutto sulla 40ª edizione
21 Gennaio 07:00 2020 Stampa questo articolo

È un’edizione da ricordare quella di Fitur 2020, non solo perché la fiera di Madrid festeggia i suoi primi 40 anni, ma anche per la quantità e la qualità di eventi previsti nella capitale spagnola dal 22 al 26 gennaio.

L’edizione più grande di Fitur vede, infatti, la partecipazione di 918 grandi espositori, oltre 11mila aziende provenienti da 165 Paesi nel mondo e più di 142mila professionisti del settore: una crescita del 3,8% rispetto allo scorso anno.

Tra le new entry di quest’anno ci sono Gabon, Suriname, Tagikistan e Taiwan, mentre la Corea del Sud sarà il country partner di Fitur 2020: il Paese ha registrato un notevole aumento del numero di visitatori esteri e nel 2018 ha raggiunto i 15,3 milioni di turisti, il 15,1% in più rispetto all’anno precedente. A Madrid viene inaugurato Fitur Meet Africa, un nuovo spazio per la promozione del continente africano (che quest’anno vede partecipare in fiera  ben 31 Paesi) attraverso meeting e attività commerciali.

Il rilancio dell’agenda di incontri B2B è uno degli obiettivi chiave di questa edizione di Fitur, sia per quanto riguarda il programma generale, Fitur B2B Match, sia per il turismo incentive, riunioni e business travel, Fitur Mice il quale, durante due giorni – 22 e 23 gennaio – riunisce 100 rappresentanti dell’offerta congressuale con 120 acquirenti qualificati provenienti da tutto il mondo. Esordio, inoltre, per il nuovo spazio monografico Fitur Talent il quale pone l’accento sulle persone, sul loro talento, le loro abilità e le qualifiche professionali, come fattori di competitività delle imprese del settore turismo.

Per saperne di più CLICCA QUI

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore