Fiere green e videogame turistici: i progetti premiati al Destination Talent Award

by Andrea Lovelock | 19 Novembre 2021 9:27

È il progetto ispirato alla sostenibilità con l’idea di una innovativa fiera green ad aver vinto il Destination Talent Award, l’evento ideato da BeAcademy e promosso e organizzato in collaborazione con MPI Italia Chapter. Un riconoscimento per premiare il miglior progetto di destination marketing che quest’anno ha visto protagonista Turespaña, con la partecipazione straordinaria di MPI Iberian Chapter in una serata svoltasi all’Hotel Imperiale di Roma del Gruppo Omnia Hotels.

I quattro team composti da 45 giovani talenti nel Tourism, Hospitality & Event Management hanno lavorato un anno intero  per progettare quattro iniziative promo-commerciali per un nuovo approccio al destination marketing  utile al piano d’azione 2022 dell’Ufficio Spagnolo del Turismo in Italia. Le quattro direttrici scelte per la progettualità erano turismo del lusso, Mice, turismo ed eventi sostenibili, digital marketing ed i team di giovani sono stati coordinati da quattro rappresentanti del mondo accademico dell’Ateneo universitario di Catania, città di origine dell’Academy, ovvero i professori Davide Bennato, Salvatore Cannizzaro, Rosario Faraci, Marco Platania.

Oltre al team premiato per il progetto di eventi sostenibili, per il digital marketing è stato ideato un videogioco per browser impostato su un viaggio virtuale in Spagna, mentre un altro team si è occupato di  approntare una strategia di marketing per il turismo d’alta gamma ed infine il quarto team ha ideato un educational tour con uno specifico ambassador program pensato come una competizione sportiva “senza frontiere”.

Tra i partner dell’evento che si è concluso anche con l’estrazione di soggiorni-premio per i planner invitati, il convention bureau di Madrid e Barcellona,  l’Hotel Alimara Barcellona, l’H10 Hotels, il Barceló Hotel Group, il VP Plaza de España Design Madrid, l’Hotel Villareal Madrid, il Pestana CR7 Gran Via Madrid,  l’NH Collection Eurobuilding, l’Hotel Melià Castilla, l’Hotel Hiltón Madrid Airport, l’Eurostars Madrid Tower e l’Hotel Bless Madrid di Palladium Hotel Group.

Nel portare i saluti di Jorge Rubio Navarro, direttore dell’ufficio del turismo spagnolo di Roma, il responsabile marketing e comunicazione dell’ufficio del turismo spagnolo, Arturo Escudero ha sottolineato: «I 4 progetti realizzati dai 45 studenti del Master THEM sono direttamente correlati al nostro obiettivo principale, ovvero quello di promuovere un turismo di qualità e responsabile. Inoltre dobbiamo continuare ad essere un riferimento internazionale nel turismo Mice. Il destination Gala è la prova di questi sforzi e infatti la Spagna è l’unico paese che ha 2 città, Madrid e Barcellona, nella top 5 della classifica ICCA, e negli ultimi anni si è consolidata come riferimento all’interno del “club” delle destinazioni di lusso in tutto il mondo Questo evento rappresenta alla perfezione uno degli obiettivi prefissati per questa attività, ovvero stimolare il teamworking e la partecipazione dei vari stakeholders dell’industria e la formazione nel segmento Mice in Italia e in Spagna».

Anche Luca Vernengo, presidente MPI Italia ha voluto evidenziare la valenza di questo evento: «Il Destination Gala è un progetto innovativo e lungimirante e ne abbiamo sposato vision e mission dal primo momento, perché in linea con i valori e obiettivi della nostra Associazione. Saremmo felici di poter presto vedere protagonista al fianco della Spagna anche l’Italia con l’ENIT in questa iniziativa importante per i nostri giovani e l’industria Mice».

Legittimamente soddisfatta l’ideatrice del Destination Talent Award, Alessia Di Raimondo, co-founder e direttore operativo di BeAcademy che ha dichiarato: «Devo sottolineare la fiducia e la lungimiranza di Turespaña e di MPI Italia che hanno riposto in questo nostro progetto e sono stati al nostro fianco dal primo momento. Una iniziativa che intende  innovare il modo di fare destination marketing e sostenere il valore aggiunto di un approccio bottom-up che parta dai giovani e young professional per dare un contributo alle politiche e strategie turistico-congressuali delle destinazioni. Intendiamo anche incentivare il canale di comunicazione fra young professional e aziende del turismo e degli eventi. Questo format può avvicinare questi due mondi e generare opportunità innovative di sviluppo strategico per i territori, opportunità professionali attraverso una contaminazione sana per l’industria turistica e il mondo del lavoro».

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/fiere-green-e-videogame-turistici-i-progetti-premiati-al-destination-talent-award/