Fidenza Village: boom di russi. E torna The Creative Spot

Fidenza Village: boom di russi. E torna The Creative Spot
27 Febbraio 16:52 2017 Stampa questo articolo

In occasione della Settimana delle Moda a Milano, Fidenza Village, lo shopping outlet italiano della collezione Value Retail, ha presentato la nuova edizione di The Creative Spot, una pop–up boutique che dal prossimo aprile a dicembre, ospiterà prodotti di design e di moda, allo scopo di creare nuove esperienze e valorizzare la creatività all’insegna della cultura e del bello.
Fino ad agosto, The Creative Spot sarà dedicato al design e curato da Rossana Orlandi, un nome importante del settore, sempre alla ricerca di nuovi talenti. Poi, fino a dicembre, sarà la volta della moda, in collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana, e a cura di Sara Maino, head of Vogue Talent, esperta nello scoprire giovani talenti, italiani e stranieri del settore, e a metterli in contatto con la realtà commerciale.

Situato in posizione strategica a un’ora da Milano e Bologna, Fidenza Village non offre solo un’ampia esperienza di shopping di lusso e una gastronomia di qualità legata al territorio, con ristoranti e chioschi dedicati, ma punta a un’accoglienza degli ospiti da vera destinazione. Un tipo di servizi garantiti dall’accordo siglato con la prestigiosa École Hôtelière di Losanna per programmi di formazione e aggiornamenti per il personale dei villaggi.

Il tutto «senza dimenticare le molte possibilità turistiche per le quali – spiega Silvia Tagliaferri, tourism director del Fidenza Village – abbiamo un apposito ufficio, con personale multilingue, per illustrare le moltissime opportunità culturali, paesaggistiche e storiche offerte dal territorio e organizzare tour guidati e pacchetti su misura. Dal Battistero di Parma, alla Reggia di Colorno, al Cenacolo di Leonardo da Vinci allo Stadio di S. Siro a Milano, al Museo del Violino e al Labirinto della Masone di Cremona e molto altro».

Quanto al feedback dei visitatori i trend sono in ascesa. «Il Natale al Fidenza Village è andato molto bene e le nostre attenzioni sono state molto apprezzate dalla clientela, in particolare, abbiamo avuto una risposta molto forte in gennaio con i festeggiamenti del Capodanno russo e poi di quello cinese, con spettacolari addobbi, tantissime attività e promozioni studiate per le due diverse culture, sempre con comunicazione e personale parlante nelle due lingue. Nel complesso – continua Tagliaferri– a gennaio, abbiamo registrato un incremento dei visitatori del 19% , con un + 32% per il mercato russo, che si conferma il primo su Fidenza e + 46% per quello cinese, al secondo posto, mentre negli altri villaggi, le posizioni sono invertite. Da sottolineare anche la crescita della Corea e del sud-est asiatico. I progetti futuri riguardano collaborazioni con il territorio e lo sviluppo delle attività di team building. Al momento per tutti gli 11 villaggi lavoriamo con circa 400 tour operator a livello mondiale, che contattiamo con incontri regolari e abbiamo accordi con tutte le più importanti compagnie aeree. Stiamo, inoltre, sviluppando importanti programmi corporate con interessanti benefici per i dipendenti delle aziende partecipanti».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Dorina Landi
Dorina Landi

Guarda altri articoli