Festival del Verde e del Paesaggio, un weekend green all’Auditorium di Roma

Festival del Verde e del Paesaggio, un weekend green all’Auditorium di Roma
08 maggio 13:16 2019 Stampa questo articolo

Breathe – Respiro è il tema della IX edizione del Festival del Verde e del Paesaggio, in programma dal 10 al 12 maggio ai Giardini Pensili dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Quest’anno, la manifestazione ideata e organizzata da Altri Paesaggi in collaborazione con Fondazione Musica per Roma, interpreta il verde non come semplice hobby, ma come un vero e proprio stile di vita: concorsi, giardini temporanei, vivai botanici, design, architettura, conferenze e workshop esploreranno la relazione tra uomo, natura e città, perché gli alberi e le piante hanno un ruolo fondamentale nella vita dell’uomo.

Il Festival vuole stimolare a riflettere sulla necessità di un cambiamento radicale del nostro rapporto con il verde, che coinvolga le comunità e chi le amministra, le scelte quotidiane e quelle a lungo termine. Una sfida cruciale per le città del futuro sarà infatti la realizzazione di aree verdi urbane sempre più vaste e folte, in grado di ridurre la temperatura dell’aria, regolare i flussi dell’acqua, purificare gli ambienti e mitigare il cambiamento climatico di città sempre più grandi e surriscaldate.

Da non perdere: il Forest Bathing, all’interno di Airship.03 – Fontana d’aria, un’immersione di respirazione profonda nella foresta umida, fitta e profumata di pino cembro, muschi e licheni, installazione climatico-paesaggistica firmata dal collettivo breathe.earth.collective in collaborazione con Austria Turismo; la passeggiata nella Prateria Urbana firmata da Aiapp Lazio e realizzata in collaborazione con il vivaio Priola di Treviso, fatta di erbacee pioniere a bassissimo impatto manutentivo e idrico e dall’alto impatto estetico ed ecologico; l’esperienza multisensoriale dei Giardini Effimeri; il teatro della conoscenza, installazione progettata dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali di Roma con l’obiettivo di raccontare metaforicamente la produzione di ossigeno da parte del mondo vegetale.

E ancora: il mondo dell’erboristeria, con erboristi professionisti per spiegare il corretto uso e le proprietà dei rimedi erboristici delle piante officinali, e una #GreenBeautyExprerience, offerta dalle più importanti aziende erboristiche italiane: le consulenze per imparare a scegliere le piante più adatte ad ambienti ed esigenze varie; gli appuntamenti del #FVPgreenlab, spazio in cui si susseguono presentazioni di libri, corsi di giardinaggio, incontri, musica dal vivo, degustazioni di cantine biologiche, lezioni di pilates e yoga; il #Viaggioalcentrodelpianetaverde, ovvero grandi avventure per i giovanissimi; i workshop della primavera,  per realizzare orecchini, bracciali e coroncine e per creare ghirlande con rami di salice e ulivo.

E non manca la #FVPfoodexperience con la pizza street del piccolo food truck Margherito; le insalate con prodotti locali e stagionali di Aromaticus; l’aperitivo con erbe commestibili che crescono tra le crepe dei muri; il picnic del Birrificio San Biagio con birre artigianali accompagnate da panini e taglieri; i cremolati della Casa del Cremolato e i gelati artigianali di SteccoLecco; i piatti vegetariani  proposti da Blooming in collaborazione con lo chef Pietro Platania di Banco Fast Food  e gli Happy meal per i più piccoli.

L'Autore

Cristina Melis
Cristina Melis

Guarda altri articoli