Ferrovie dello Stato-Anas, ok del governo alla fusione

Ferrovie dello Stato-Anas, ok del governo alla fusione
17 aprile 08:17 2017 Stampa questo articolo

Il governo ha dato il via libera alla fusione tra Anas e Ferrovie dello Stato. A breve, l’Ente nazionale per le strade entrerà con le sue azioni nel Gruppo Fs, pur mantenendo la propria autonomia.

L’operazione farà nascere una delle più grandi aziende di trasporto con un fatturato di 10 miliardi di euro e una capacità di investimenti di 7 miliardi.  Il nuovo soggetto arriverà a possedere immobilizzazioni per circa 60 miliardi di euro, 75 mila dipendenti e 41mila chilometri di reti gestite.

La norma che consente l’operazione – così come spiegato da Graziano Delrio, ministro delle infrastrutture e dei trasporti – è presente nel decreto di correzione dei conti che ha accompagnato la presentazione del Def (Documento di programmazione economica e finanziaria).

Nel decreto presenti, inoltre, altre due norme: se una consente – con circa 700 milioni derivanti da risparmi di gare – di risolvere gran parte del contenzioso tra Anas e gli appaltatori, l’altra permette di accelerare il decollo delle opere previste dal contratto di programma Anas-governo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore