Federalberghi sui Covid hotel: «Piena disponibilità, nessuna speculazione»

Federalberghi sui Covid hotel: «Piena disponibilità, nessuna speculazione»
18 Novembre 12:08 2020 Stampa questo articolo

Immediata presa di posizione del presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, che a seguito della richiesta del governo Conte di allestire Covid hotel in ogni provincia, ha confermato piena disponibilità della federazione a compiere una capillare ricerca sul territorio.

Ma Bocca precisa pure che: «Ci siamo fatti parte attiva nel reperimento di strutture alberghiere per ogni provincia nell’ordine di un piano di sostegno all’emergenza Covid e alla conseguente difficoltà che si vive negli ospedali italiani. Tale richiesta ha per noi un significato importante, in quanto ha riaffermato il ruolo centrale che la nostra federazione ha, dimostrando di avere titolo e numeri per poter assolvere a questo incarico. Abbiamo quindi dato immediata disponibilità nel collaborare a trovare un hotel per ogni provincia. Ciò non vuol dire, tuttavia, che avremo potere decisionale sulla scelta finale dell’hotel idoneo allo scopo: saranno gli organi competenti come le Asl territoriali o i comuni a stabilire quali di esse riterranno di utilizzare per le esigenze sanitarie».

Il presidente di Federalberghi aggiunge che «il motivo che spinge gli albergatori a mettersi a disposizione non prende il via assolutamente da una logica di business. Abbiamo tutti potuto constatare quanto le cifre sancite dalle convenzioni a livello regionale siano a malapena utili per rientrare nelle spese. Gli oneri a carico dell’impresa non sono pochi, sostanzialmente non si differenziano poi tanto da quegli stessi oneri di cui l’azienda si fa garante in periodi di regime pieno, ovvero nelle stagioni in cui il turismo scorre tranquillo. Per questo ritengo doveroso sottolineare il sacrificio e lo spirito di servizio con cui la categoria sta rispondendo all’emergenza del Paese».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore