I fatti dell’anno 2018
da Valtur all’epopea Alitalia

I fatti dell’anno 2018 <br>da Valtur all’epopea Alitalia
11 dicembre 07:00 2018 Stampa questo articolo

Dalla nascita di Air Italy allo spezzatino Valtur, fino alla salita ai vertici di Fiavet di Ivana Jelinic e alla nascita del maxipolo Alpitour-Eden. E poi la direttiva pacchetti, il Gdpr e l’operazione Alitalia-Fs.

Ecco i fatti dell’anno 2018 raccontati, mese per mese, da L’Agenzia di Viaggi Magazine e disponibili anche nella versione digitale del nostro settimanale.

GENNAIO – Guy Luongo saluta Albatravel
guy luongoDa Venezia a Roma fino a Barcellona e Amsterdam. In Europa esplode il tema del sovraffollamento delle località turistiche e dell’impatto dell’ospitalità alternativa (Airbnb & co.) sull’economia e la vivibilità. Politica e industria fanno fronte comune, ma mancano azioni concrete per controllare e gestire i flussi. Proprio a Venezia si inaugura l’Anno del Turismo Europa-Cina con i big player WeChat a Ctrip al centro dell’attenzione di conferenze e fiere di settore.
La compagnia aerea Ryanair, dopo il caos cancellazioni di fine 2017, avvia le negoziazioni con i sindacati di piloti e assistenti in tutta Europa.
Intanto in Italia il 2018 per il Mibact è l’Anno del Cibo. Sul fronte delle imprese, Guy Luongo – dopo 20 anni alla guida di Albatravel – lascia l’operatore e fonda Ixpira.
Intanto, il consiglio nazionale di Fto – Federazione del Turismo Organizzato, sceglie Gabriele Milani come direttore generale. Milani imprime un netto cambio di marcia all’associazione, sia per i servizi, sia nella comunicazione.

FEBBRAIO – Meridiana diventa Air Italy
Air italyÈ l’inizio della fine per la Valtur firmata Andrea Bonomi, numero uno di Investindustrial. Dopo solo due anni l’azienda presenta risultati negativi e Bonomi colloca Gabriele Del Torchio nel ruolo di advisor per risanare i conti. Il piano prevede la dismissione dei villaggi, la sospensione delle vendite estive e, perfino, il concordato preventivo.
Dalle ceneri di Meridiana nasce Air Italy, la nuova compagnia controllata al 49% da Qatar Airways si chiamerà Air Italy. Milano Malpensa è l’hub del vettore che decide di sfidare Alitalia e punta sul lungo raggio verso Usa e Oriente, oltre che a un network importante sul corto e medio raggio.
Intanto, inizia l’iter per il recepimento della direttiva Ue 2015/2302, conosciuta come direttiva pacchetti, che entrerà in vigore il 1° luglio 2018. Le associazioni di categoria premono sul governo affinché operi dei correttivi: l’assenza del fondo di garanzia, un eccessivo potere al consumatore e i rischi connessi ai servizi turistici collegati.
Iata annuncia che le agenzie di viaggi devono adeguarsi anche al Payment Card Industry-Data Security Standard (Pci-Dss), relativo al trattamento dei dati delle carte di credito.

MARZO – Lo spezzatino Valtur
valtur
Inizia l’iter per l’adeguamento al regolamento europeo sulla privacy (Gdpr) che entrerà in vigore dal 25 maggio 2018, e viene introdotta la figura del Data Protection Officer in azienda. L’Insurance Distribution Directive (Idd), che dovrebbe entrare in vigore a ottobre, prevede un tetto di 200 euro a persona per l’importo dei premi e l’obbligo di formazione per le agenzie.
Cala il sipario su Valtur: l’azienda avvia la procedura di licenziamento collettivo per tutti i 131 dipendenti e inizia la cessione-spezzatino dei suoi ex villaggi: lo storico Tanka Village passa ad Alpitour.
La nuova vita del t.o. Settemari, acquistato dal Gruppo Uvet nel 2017 e guidato da Ezio Birondi, ha lanciato l’operazione trasparenza, ovvero prezzo finito su tutta la programmazione senza nessun adeguamento (carburante in primis).
Ryanair acquisisce il 75% di Laudamotion, il vettore di Niki Lauda nato dopo il fallimento di airberlin, e lancia la sua offensiva sui voli leisure da Austria e Germania verso il Mediterraneo.
La torinese Maria Elena Rossi è il nuovo direttore marketing di Enit al posto di Roberta Milano.

APRILE – Nasce il maxipolo Alpitour-Eden
Gabriele-Burgio-e-Nardo-FilippettiMossa a sorpresa di Alpitour che acquista il t.o. di Nardo Filippetti, Eden Viaggi. Nasce un maxipolo da 2 miliardi di fatturato che compete con i grandi gruppi europei, Tui e Thomas Cook.
Prosegue la spartizione dei villaggi Valtur, mentre si prepara l’asta per il marchio. Il Gruppo Cassa depositi e prestiti affida la gestione di Ostuni, Pila e Marilleva a Th Resorts. Il Garden Toscana riapre come Life Resort mentre Nicolaus commercializza il Garden Calabria.
Vendita Alitalia: il Consiglio dei ministri approva il decreto che fa slittare la deadline per la presentazione delle offerte al 30 ottobre. Anche la data per la restituzione del prestito ponte di 900 milioni viene prorogata al 15 dicembre.
Iata modifica la Risoluzione 890 sulle Customer Card Sales Rules. Gli agenti ora possono usare le proprie carte di credito per saldare la biglietteria aerea, previa esplicita autorizzazione delle singole compagnie. Air Europa in Spagna dà il via alla stagione degli adm (agency debit memo) per le adv che pagano con carta di credito aziendale. Strumento che arriverà anche in Italia.

MAGGIO – Ivana Jelinic alla guida di Fiavet
Ivana JelenicIvana Jelinic viene eletta presidente di Fiavet Nazionale. Donna, e soprattutto giovanissima, riesce a conquistare la poltrona più alta dell’associazione battendo l’esperto avversario Ernesto Mazzi, seppur di misura con 19 voti a favore e 17 contro. Per lei e le altre associazioni di categoria delle agenzie di viaggi, subito il primo ostacolo: il complicato iter di entrata in vigore della nuova direttiva pacchetti, che prima di giungere alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale deve passare dalla contesa tra albergatori e adv sui pacchetti turistici e dall’iniziale volontà e il successivo dietrofront delle Commissioni Speciali di Camera e Senato sul passaggio della responsabilità sussidiaria e solidale agli agenti.
Il tutto, mentre le agenzie si trovano a fare i conti con un primo cambiamento: l’adeguamento al General Data Protection Regulation (Gdpr), regolamento sulla privacy efficace in Italia dal 28 maggio.
Sul versante del tour operating, invece, Giorgio Trivellon lascia la carica di direttore commerciale di Club Med dopo vent’anni, mentre Tip di Giovanni Tamburi prosegue la sua scalata in Alpitour arrivando a possedere una quota pari al 70%.

GIUGNO – Riapre il Club Med Cefalù
Club Med-Cefalù
La Reso 890 di Iata sui pagamenti con carta di credito continua a preoccupare la distribuzione. Dopo l’agency debit memo dell’1,5% da parte di Air Europa alle agenzie di viaggi spagnole, in Italia a sferrare il colpo ci pensano British Airways e United Airlines, annunciando l’applicazione di un adm del 5% e del 3,5% mettendo nel mirino sempre chi paga con le card corporate. A questo punto, gran parte delle associazioni di categoria delle adv – da Astoi a Fto – fanno fronte comune, con Aiav che arriva fino in Tribunale citando in giudizio proprio Iata.
Nel frattempo avanza il protocollo Ndc (New Distribution Capability), con il significativo passaggio da Fare a Offer (da tariffa a offerta) e da Pnr a Order (da numero unico di prenotazione a ordine).
“Voltando” pagina, si prende gran parte della scena l’apertura del 10 giugno del nuovo cinque tridenti a Cefalù di Club Med; così come fa rumore l’apertura del Marsa Siclà sotto l’insegna Alpitour. Entrambe le strutture si trovano in Sicilia.
Infine, parte l’asta per Valtur con scadenza al 2 luglio.

LUGLIO – L’ora della direttiva pacchetti
contratto viaggioIl 1° luglio è il “giorno zero” della direttiva pacchetti Ue sui pacchetti e i servizi turistici collegati. Un testo che cambia il modus operandi di agenti di viaggi e t.o. con l’introduzione di un nuovo contratto di viaggio che, tra tutto, prevede riferimenti obbligatori al fondo di garanzia e la presenza imprescindibile del modulo informativo standard, non modificabile perché predisposto in modo uniforme dall’Ue.
Proseguono nel frattempo i movimenti dell’Ivass, l’Istituto di vigilanza delle assicurazioni, in relazione alla Insurance Distribution Direttive (Idd), che cambierà radicalmente le regole dell’intermediazione assicurativa a partire dal 1° ottobre.
Ma questo è anche il mese della mossa a sorpresa di Nicolaus, con i fratelli Giuseppe e Roberto Pagliara che si sono aggiudicati l’acquisizione del marchio Valtur, storico brand della villagistica italiana. Il Gruppo con sede a Ostuni ha superato le altre offerte mettendo sul piatto circa 5 milioni di euro.
Così come è il mese in cui la delega al Turismo passa nelle mani di Gian Marco Centinaio, già ministro delle Politiche agricole e forestali, con la creazione del Mipaaft.
Sul fronte aereo, Ryanair cancella oltre 600 voli per l’ondata di scioperi in Belgio, Spagna e Portogallo.

AGOSTO – Nuova policy bagagli di Ryanair
O'LearyL’estate turbolenta di Ryanair prosegue anche ad agosto, con piloti e assistenti di voli di mezza Europa che incrociano le braccia. Un caos che, però, in un periodo in cui la low cost irlandese scende in trattativa con vari sindacati europei, consente ad Anpac di raggiungere l’intesa che prevede la firma del primo contratto collettivo di lavoro per i piloti in Italia del vettore a basso costo.
Ma agosto sembra essere proprio il mese di Ryanair in tutto e per tutto: arriva, infatti, anche l’annuncio della nuova policy bagagli pronta a entrare in vigore dal 1° novembre e che chiude l’epoca del secondo bagaglio a mano fino a 10 kg gratis.
Torna d’attualità, nel frattempo, la vicenda adm con l’arrivo della payment policy ufficiale che ne conferma la sospensione da parte di British Airways (e Iberia).
Tra le pagine più importanti delle cronache di agosto, ci sono anche due catastrofi naturali: il violento sisma di magnitudo 7.0 che ha colpito l’Indonesia, e più precisamente l’isola di Lombok, provocando centinaia di vittime; e uno dei peggiori incendi della storia in California, nella zona di Mendoncino, a nord dello Stato sulla costa occidentale degli Usa.

SETTEMBRE – Tui acquisisce Musement
musement-fondatori“La valigia di O’Leary”: è il titolo con cui a settembre L’Agenzia di Viaggi ha ripreso le pubblicazioni cartacee dopo la pausa estiva. Una prima pagina che riassume il “peso” della virata Ryanair, reduce dagli accordi con i sindacati e dagli effetti della nuova policy bagagli, che dal 1° novembre vedrà l’obbligo di pagare il trolley in cabina.
Sempre sul versante aereo, tiene banco il nodo Agency Debit Memo con la stangata del 16% di Air Europa, ora guidata in Italia da Renato Scaffidi. Intanto sul fronte del travel online, si assiste a una grossa operazione: l’acquisizione dell’italiana Musement da parte di Tui. Così il colosso tedesco sfida le Olta.
Grande caos, nel frattempo, sul nuovo contratto di viaggio dopo l’entrata in vigore della direttiva Ue sui pacchetti turistici: dopo le associazioni, anche i network si sono mossi per offrire alle adv il proprio “schema contrattuale”. Ma ciò che conta è non sbagliare: tra i 10 errori da evitare, l’assenza del fondo di garanzia e l’astensione dall’informativa sulla privacy.
Ma la notizia del mese arriva a metà settembre, quando spunta l’ipotesi di una newco con Ferrovie dello Stato per salvare Alitalia. E dunque rinazionalizzarla.

OTTOBRE – Fs pronta a salvare Alitalia
Gianfranco BattistiIl vicepremier Luigi Di Maio annuncia il suo piano per Alitalia che prevede l’ingresso di Fs, guidata dall’ad Gianfranco Battisti. E il 31 ottobre, alla scadenza dei termini per la presentazione delle offerte, i commissari ricevono tre buste con le proposta di Ferrovie dello Stato ed easyJet, più la manifestazione di interesse di Delta.
Ma questo è un mese caldo anche per il tour operating. A Ttg Incontri debutta il brand Jump, reincarnazione del t.o. Condor acquisito da Uvet Group. Il patron Luca Patanè racconta: «Ero in Brasile, mi sono lanciato con il paracadute e ho deciso il nome».
Nel frattempo il polo Arkus-Partours ufficializza l’acquisizione di Travel Partners e, con l’ingresso di Sandro Saccoccio alla direzione commerciale, lancia il nuovo operatore incoming Italy Best Tours. I fratelli Pagliara, nel frattempo, anticipano i progetti per Valtur: vendite al via a dicembre con villaggi anche sul medio e lungo raggio, oltre che in Italia.
Dalla Francia arriva sul mercato un nuovo marchio villaggista: si tratta di Kappa Viaggi, pronto a sottrarre share ai competitor. Questo è anche il mese che sancisce la ripresa dei viaggi in Egitto con tanto di charter e crociere sul Nilo.

NOVEMBRE – Palmucci verso l’Enit
Palmucci
Parte la corsa per il rinnovo del cda dell’Enit. Il Consiglio dei ministri approva il decreto per la nomina di Giorgio Palmucci alla presidenza dell’Agenzia. Per le altre due poltrone avanza il nome di Giovanni Lolli, scelto dalle Regioni, e di una donna (nel rispetto delle quote-rosa) che potrebbe essere Magda Antonioli, professore associato dell’Università Bocconi di Milano.
Intanto, al Wtm di Londra, Piazza Italia cambia aspetto con il neo direttore marketing Maria Elena Rossi.
In fiera vengono assegnati i World Travel Leaders Award: per l’Italia vince Costa Crociere. L’azienda guidata nel nostro Paese da Carlo Schiavon – ora nominato country manager – è stata scelta tra le candidature presentate da L’Agenzia di Viaggi, in qualità di media partner.
Destination 2 Italia avvia la procedura di licenziamento collettivo per 20 dipendenti Gartour.
Alessandro Rosso cede al magnate svedese Alexander Vik i suoi gioielli milanesi: il Seven Stars Galleria, unico hotel del mondo a sette stelle, e il Townhouse.
Novembre è anche il mese della nuova policy bagagli di Ryanair: il trolley a bordo d’ora in avanti si dovrà pagare.
Il mercato si prepara intanto alla fatturazione elettronica, ma arriva lo stop del Garante sulla privacy: alcuni aspetti del nuovo sistema devono essere rivisti.

DICEMBRE – Costo del carburante in calo
Dicembre si apre con una buona notizia: dopo mesi di caro-petrolio, novembre  ha registrato un’inversione di tendenza, con il costo del carburante sceso fino a circa 590 dollari per tonnellata metrica. Per compagnie aeree, operatori e agenzie è una boccata d’ossigeno.
Alitalia va verso la proroga del prestito-ponte che farà slittare al 2019 la restituzione dei 900 milioni di euro allo Stato. Nel frattempo, arriva la nomina da parte del vicepremier Luigi Di Maio del commissario che prenderà il posto di Luigi Gubitosi: è l’avvocato Daniele Discepolo.
Il ministro Gian Marco Centinaio – alle prese con il tetris delle nomine Enit e della nuova dirigenza turismo del Mipaaft – dal palco romano dell’assemblea Federturismo difende Giorgio Palmucci presidente Enit e spara a zero sul passato: «L’Italia all’estero finora si è promossa come l’Armata Brancaleone».
Sul fronte tour operating, la nuova Valtur di Nicolaus è ai blocchi di partenza. Il marchio si prepara a ripartire posizionandosi su un target medio-alto con strutture anche all’estero. L’amministratore delegato Giuseppe Pagliara dichiara gli obiettivi: «Prevediamo di raggiungere nel prossimo triennio un fatturato compreso tra i 130 e i 150 milioni di euro».

 

L'Autore