Famiglie in vacanza, nel 2017 aumenta la spesa e la durata

Famiglie in vacanza, nel 2017 aumenta la spesa e la durata
30 maggio 07:00 2017 Stampa questo articolo

Anche per il 2017 le famiglie italiane non rinunceranno alle vacanze estive e, seguendo il trend dello scorso anno, aumenteranno sia la spesa che la durata delle proverbiali ferie.

È quanto emerge dai primi rilevamenti di portali e società di ricerca, tra i quali il sito Bimboinviaggio.com e la Coop. Se lo scorso anno, come da dati Istat, il numero dei viaggi con almeno una notte fuori casa ha superato i 66 milioni, il fermento previsto tra i prossimi mesi di giugno e settembre è destinato a portare questa cifra fino al tetto dei 70 milioni.

Aspettative ancora più ottimistiche per italiani.coop (aprile 2017), lo strumento di ricerca e analisi curato dall’Ufficio Studi Coop, che mette in conto un tondo +10% rispetto all’anno precedente.

Nel dettaglio l’Osservatorio di Bimboinviaggio.com, portale di prenotazione hotel per famiglie, ha comparato le previsioni dei sondaggisti e analizzato il trend degli ultimi mesi andando alla ricerca dell’andamento delle prime prenotazioni estive per elaborare un barometro delle vacanze 2017.

Mare, monti o tutti e due? Sia le vacanze brevi – quelle fino a 3 notti –  sia quelle lunghe registreranno percentuali in crescita rispetto al 2016. Per il mare in famiglia in cima alle preferenze c’è la regione Puglia, seguita da Emilia Romagna, Sicilia e Liguria.

In montagna si prevede un’ottima affluenza in Trentino, già regina dell’inverno. E proprio alla luce della volontà di molte famiglie di puntare sui soggiorni brevi, molti italiani distribuiranno i giorni di vacanza tra mare e monti. Non solo mete classiche, è confermata la tendenza in crescita degli agriturismi di campagna, sempre più attrezzati ad accogliere piccoli e grandi visitatori.

In merito poi alla destinazione finale anche quest’anno, tra l’80 e il 90% degli italiani – in linea con quanto rivelato 12 mesi fa dall’Istat – sceglierà mete nazionali. E se le famiglie decideranno di spostarsi all’estero punteranno sulla Spagna con la città di Valencia meta preferita prima ancora di Madrid e Barcellona, e sulla Francia con Nantes che sta scalando posizioni nella classifica delle più desiderate.Fuori dall’Europa vincono gli Stati Uniti, meta preferita per le vacanze lunghe.

Le rilevazioni sono confermate anche da italiani.coop, che aggiunge le isole caraibiche, le Maldive e la Polinesia tra le destinazioni top. Mentre sulle modalità di pernottamento cresce la voglia di vacanza e sistemazione in albergo.

L’Ufficio Studi Coop, infatti, conferma che il 63% degli italiani preferisce la comodità soprattutto tra le famiglie nella doppia fascia di età tra i 36 e i 55 anni e tra i 56 e i 65 anni. Per 4 su 10 la vacanza estiva sarà invece libera da spese di alloggio (tra abitazioni di proprietà e case di amici o parenti) o no frills tra appartamenti in affitto, stanza, camper o tenda.

Infine, uno su due (il 52%) ha già prenotato per l’estate o lo farà a breve e si rafforza la quota di vacanzieri che effettua prenotazioni senza intermediari, compiendo monitoraggi e acquisti direttamente online.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore