European VR Awards, vince l’agenzia di viaggi Pianamondo

European VR Awards, vince l’agenzia di viaggi Pianamondo
13 giugno 13:04 2019 Stampa questo articolo

Realtà virtuale, dalla teoria alla pratica. “The Art of VR, un’esperienza nel marketing del futuro” è il titolo della tavola rotonda organizzata da Onemore che si è tenuto mercoledì 12 giugno alla Casa del Cinema di Roma, a cui hanno preso parte Anica, Condé Nast Italia, Ford, Msc Crociere, Rai Cinema, Talent Garden, l’Istituto Europeo di Design (Ied), Axed.

L’evento ha lo scopo di diffondere questa tecnologia dalle grandi potenzialità – che nel travel sta già registrando successi – e far emergere dal confronto nuovi spunti di riflessione per possibili applicazioni.

«L’idea di questo evento nasce dalla presa di coscienza che il VR è una tecnologia molto “parlata” ma poco “vissuta”, così abbiamo chiesto ai player trasversali su mercati diversi, che hanno realizzato progetti reali e di successo, di raccontarli prima e farli provare dopo in uno spazio appositamente allestito all’esperienza di virtual reality», spiega Manuela Cacciamani, fondatrice di Onemore.

Nel corso della manifestazione è stato assegnato il primo premio European VR Awards organizzato in Italia, con l’obiettivo di incoraggiare e stimolare la professionalità̀ nell’implementazioni di soluzioni di realtà virtuale a livello nazionale e internazionale creando un evento annuale, unico e mai realizzato fino ad oggi in Italia. Protagonisti sono le aziende che attraverso un sistema di voto libero hanno espresso le loro preferenze.

VR Andrea Guanci Francesco NaniaIl riconoscimento della prima edizione è andato al mondo del turismo. Ha visto l’agenzia di viaggi Pianamondo di Francesco Nania, di Taurianova (Reggio Calabria) che utilizza gli oculus VR di Msc Crociere con i suoi clienti. «Così le vendite sono semplificate – commenta il vincitore – Ogni cliente in sala d’attesa usa il visore. Ho gli oculus da circa due mesi è ho notato un incremento di fatturato di circa il 15-18% rispetto al 2018. Mi sono accorto che chi, per esempio, è in dubbio tra un villaggio e una crociera, dopo l’esperienza di realtà virtuale sceglie la nave. Oltre all’esperienza in agenzia, la VR 360 riscuote successo anche attraverso i video postati sui social».

Il progetto di realtà virtuale di Msc oggi coinvolge una serie di adv selezionate. «La VR non genera più soltanto il cosiddetto “effetto wow” – spiega Andrea Guanci, direttore marketing Msc CrociereMa è diventata strumento di vendita che entra nel quotidiano e in molti casi sostituisce il catalogo. La forza di questo progetto è la modularità. In teoria per fare l’esperienza di realtà virtuale bastano una scrivania e una sedia. Il visore può essere posto sul tavolo e l’agente può guidare il suo cliente nel progetto di navigazione». Msc registra finora una crescita media maggiore del 10% in più rispetto gli altri delle agenzie che hanno iniziato a usare gli oculus.

Durante la giornata, nello spazio Vyta della Casa del Cinema, allestito con tecnologie innovative, gli ospiti hanno potuto vivere esperienze immersive multisensoriali a bordo delle navi Msc, provare il cinema VR, assistere a sessioni di training VR con Ford, vivere l’esperienza del red carpet con Rai Cinema vicino alle star, provare I nuovi visori appena usciti sul mercato, testare le nuove tecnologie per le riprese a 360, vedere come vengono creati gli ambienti virtuali.

L'Autore