Etihad testa il programma EcoDemonstrator per ridurre le emissioni di Co2

Etihad testa il programma EcoDemonstrator per ridurre le emissioni di Co2
28 Agosto 10:49 2020 Stampa questo articolo

Etihad Airways ha iniziato questa settimana a testare il programma EcoDemonstrator che sarà adottato a bordo dei Boeing 787-10 Dreamliner della propria flotta. Il programma, fanno sapere dalla compagnia, si pone l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas CO2 e i rumori ambientali, rafforzando così l’impegno del colosso di Seattle per l’innovazione e la sostenibilità.

Nel condurre questi test, Boeing ed Etihad Airways lavoreranno con i principali player del settore, inclusi i sistemi di atterraggio della Nasa e di Safran. I dati ottenuti verranno utilizzati per convalidare i processi di previsione del rumore degli aeromobili e il potenziale di riduzione del suono, con particolare riferimento a quanto avviene con il carrello di atterraggio.

All’interno della partnership siglata con il vettore mediorientale, Boeing compirà un ulteriore passo nell’ambito dell’iniziativa Confident Travel, dedicata alla riduzione della diffusione di Covid-19; in particolare, i rilevatori di luce ultravioletta saranno testati per determinare la loro efficacia nella disinfezione dei ponti e delle cabine degli aerei.

Infine, verrà implementato il programma Etihad Greenliner, allo scopo di testare nuove tecnologie ed esplorare opportunità blue sky per migliorare l’efficienza dello spazio aereo, ridurre il consumo di carburante e, quindi, le emissioni di CO2. A questo proposito, i voli di prova saranno effettuati con il 50% di carburante sostenibile e un altro 50% di carburante.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore