Ergo, adesso le polizze di viaggio sono tutte anti Covid-19

Ergo, adesso le polizze di viaggio sono tutte anti Covid-19
26 Giugno 12:59 2020 Stampa questo articolo

Estensione, in tutte le polizze Ergo, della copertura per le garanzie di assistenza e spese mediche relative a infezione da coronavirus.

Dopo aver sostenuto il mercato dei tour operator e delle agenzie di viaggi accogliendo, in deroga ai contratti, richieste di congelamento o storno di polizze per viaggi non effettuati, o allungando polizze di assicurati bloccati all’estero a seguito della pandemia, oggi la compagnia assicurativa – parte del Gruppo Munich Re – presenta un’ulteriore proposta a supporto del trade, storicamente segmento di riferimento.

Dopo un’attenta analisi di sostenibilità da parte dell’azienda – a lavoro da mesi sui prodotti – è stato deciso di derogare l’esclusione per pandemia andando a ricomprendere l’assistenza e il rimborso di spese mediche e ospedaliere, relative a infezione da Covid-19 contratto dall’assicurato e manifestatosi durante il viaggio, senza che questo vada a incidere sui costi delle polizze, che rimarranno invariati.

In altri termini significa che chiunque sottoscriva uno dei prodotti Ergo Assicurazione Viaggi, e manifesti durante il viaggio i sintomi del Covid-19, potrà ricevere tutte le prestazioni di assistenza previste dalla polizza e di rimborso per eventuali spese mediche, ospedaliere e chirurgiche. Si tratta di una garanzia che diventa fondamentale per chi deciderà di intraprendere viaggi all’estero.

Dario Giovara, direttore generale, commenta così: «Da tempo stiamo lavorando a una copertura per il Covid-19, anche su forte richiesta dei nostri clienti, tour operator e agenzie di viaggi. Finalmente possiamo annunciare questa importante novità che introduciamo sul mercato senza alcun aumento del premio assicurativo. Il nostro impegno prosegue nella direzione di incrementare e migliorare gli strumenti utili a rassicurare il cliente durante il proprio viaggio; inoltre vogliamo sostenere il settore che richiede con forza un adeguamento delle polizze assicurative, diventate sempre più importanti dopo l’emergenza».

L'Autore