Enit, Maria Elena Rossi svela i piani per il mercato Uk

Enit, Maria Elena Rossi svela i piani per il mercato Uk
02 Novembre 07:00 2018 Stampa questo articolo

Appassionato al lifestyle nostrano, il turista britannico non tradisce l’Italia. Anzi, i flussi di turisti provenienti dalla Gran Bretagna sono intergenerazionali e in continuo aumento. Secondo l’Enit, infatti, negli ultimi 10 anni il trend registra una crescita di turisti del +7,2% rispetto al 2008, mentre nel periodo 2010-2017 le presenze da Oltremanica hanno registrato un +28,2%. I britannici sono al terzo posto per presenze in Italia con 13,2 milioni di visitatori e rientrano anche tra i big spender con una spesa che nel 2017 ha toccato oltre 3 miliardi di euro pari al +4,5% sul 2016.

Maria Elena Rossi, direttore marketing dell’Enit, spiega: «Le scelte dei britannici in Italia sono orientate alla vacanza culturale e in città d’arte. A seguire c’è una forte predilezione per i soggiorni balneari e ai laghi. Tra le motivazioni principali troviamo lo svago, seguito però dal turismo di ritorno in visita alla famiglia di origine».

Un mercato, quindi, che obbliga alla pianificazione di iniziative ad hoc. «Enit è attiva e presente in Uk con un forte investimento promozionale e campagne mirate B2B e B2C. L’azione di marketing si concentra su varie nicchie di mercato: slow e active, cicloturismo, turismo outdoor e golf, anche alla luce della Ryder Cup 2022 a Roma – sottolinea Maria Elena Rossi – Abbiamo identificato i quattro segmenti di riferimento affluent, famiglia, golden age e millennial ai quali far corrispondere varie declinazioni di prodotto».

La strategia dell’Agenzia si inserisce nelle campagne di brand positioning “always on” con lo sviluppo della global corporate identity. Inoltre, Enit partecipa alle principali fiere sia generaliste sia di nicchia come l’Adventure Travel Market e il National Wedding Show. Proprio in occasione del Wtm, l’Enit presenta la preview di un nuovo progetto di virtual reality. «Video emozionali che consentiranno all’utente, tramite un’app, di vivere in modalità immersiva e innovativa il patrimonio, il food e il lifestyle italiani – sottolinea il direttore marketing – Inoltre è prevista una serata con media e operatori preceduta dalla visita alle opere di Mantegna e Bellini in partnership con la National Gallery».

Proprio per il bacino britannico, si osserva anche il fenomeno emergente dei viaggi multigenerazionali: piccoli gruppi che si spostano per una vacanza in famiglia alla ricerca della ricettività tradizionale. Infine, per Maria Elena Rossi è interessante sviluppare prodotti innovativi anche sulle città d’arte: «Le celebrazioni dedicate a Leonardo, Raffaello e Dante dei prossimi anni costituiscono una grande opportunità per l’Italia».

AL WTM C’È LA PUGLIA TRA GLI ESPOSITORI ITALIANI. Italia in grande spolvero a Londra. Qualche centinaio di espositori tra dmc, dmo, alberghi e società parteciperanno all’interno del padiglione Enit. Presenti con un proprio stand, invece, Emilia Romagna, Sardegna, Veneto e Puglia. Proprio la Puglia è al centro anche della partecipazione al Wtm di Carrani Tours con l’escorted tour Fantasia of Puglia, caratterizzato da un approccio slow travel e small group. «Wtm rappresenta sempre una grande occasione per incontrare tanti partner internazionali – spiega la general manager Chiara Gigliotti – Tra le new entry del t.o. ci sono l’albergo diffuso Trulli Holidays Resort di Alberobello e gli hotel luxury Belmond e Rocco Forte».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli