Enit, le Regioni scelgono Conti Nibali

Enit, le Regioni scelgono Conti Nibali
22 gennaio 13:18 2019 Stampa questo articolo

Manca poco ormai alla nomina del secondo componente del consiglio di amministrazione della nuova Enit targata Giorgio Palmucci. In vista della riunione della Commissione Turismo e Industria Alberghiera prevista nelle prossime ore, il nome che si fa è quello del siciliano Sebastiano Conti Nibali, avvocato, classe 1979, da quasi un anno nominato capo dei gabinetto vicario del presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci.

La candidatura, l’unica sul tavolo in nome di “equilibri politico-territoriali”, dovrebbe a questo punto incontrare il favore (o perlomeno la non ostilità) di tutti i rappresentanti della Conferenza delle Regioni, coordinata dall’abruzzese Giovanni Lolli, la cui designazione per l’Enit era solo temporanea.

Laureato in Giurisprudenza all’Università di Roma Tre, conseguito un master con specializzazione sulla Pubblica amministrazione, il curriculum di Conti Nibali vede un percorso professionale tra il Dipartimento della Funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri, fino al ministero dell’Economia e delle Finanze e il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

È stato anche consigliere di amministrazione dell’Istituto nazionale per la formazione professionale dei lavoratori (Isfol) e, da ultimo, ha ricoperto il ruolo di vice capo dell’Ufficio Legislativo del ministero dell’Ambiente.

A questo punto, dopo che il presidente di Confidustria Alberghi (ex manager Club Med, oggi Th Resorts) è stato ufficialmente nominato presidente dell’Agenzia lo scorso 10 gennaio, per completare il nuovo cda manca solo la casella delle associazioni. Che, nel rispetto delle quote rosa, dovrebbe essere riservata a una donna.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli