Enac, in Italia le low cost battono la linea

Enac, in Italia le low cost battono la linea
14 Marzo 07:00 2018 Stampa questo articolo

Sono 174,6 i milioni di passeggeri movimentati nei 41 aeroporti italiani nel 2017, il +6,2% in più rispetto all’anno precedente. I dati arrivano dall’Enac, che evidenzia un market share pari al 51% dei vettori low cost, per un totale di 88,8 milioni di passeggeri, superiore quindi alle compagnie di linea al 49%, con 85,8 milioni di utenti.

Il miglior risultato di sempre dell’aviazione commerciale italiana vede anche consolidarsi, inoltre, la leadership di Roma Fiumicino, scalo principale del Paese con quasi 41 milioni di passeggeri pari al 23% del traffico aereo italiano totale, seguito da Milano Malpensa (22 milioni), Bergamo (12,2 milioni) e Venezia (10,2 milioni). In classifica, poi, è possibile trovare anche Milano Linate (9,5 milioni), Catania (9 milioni), Napoli (8,5 milioni) e Bologna (8,1 milioni).

Per il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, si è di fronte a un forte segnale di ripartenza del Paese: «Il consistente aumento del traffico aereo che registriamo nell’ultimo anno è la dimostrazione del buon lavoro fatto per rendere più forti e competitive le nostre infrastrutture. Un risultato che va oltre le più rosee aspettative. Ormai siamo in linea con gli altri Paesi europei e non era un dato scontato. I nostri scali offrono una qualità e un servizio evidentemente apprezzati dai passeggeri. La sfida futura e già messa in campo ed è quella di connettere e integrare le nostre reti infrastrutturali».

Ancor più attenzione alla domanda aerea è tra i principali obiettivi espressi dal direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta: «La maggior richiesta di movimento deve andare di pari passo con le necessità dei passeggeri, che sono il motore del sistema, e quindi con la qualità dei servizi offerti sia dalle compagnie aeree che dagli aeroporti. È una sfida che deve essere perseguita e vinta affinché il trasporto aereo nazionale continui a rappresentare un volano per la nostra economia e a competere a livelli elevati nel panorama internazionale».

Da Enac, fanno poi sapere che le prime tre tratte nazionali per traffico passeggeri risultano essere la Catania-Roma Fiumicino (1 milione), la Roma Fiumicino-Palermo e viceversa (in totale 1,6 milioni), mentre tra le rotte europee più frequentate ci sono la Roma Fiumicino-Barcellona (1,2 milioni) e la Roma Fiumicino-Amsterdam (1,1 milioni).

A livello extraeuropeo dominano i collegamenti tra New York Jfk e Roma Fiumicino o Milano Malpensa (1,3 milioni di viaggiatori), seguiti da quelli per Dubai sempre dai due scali italiani (1,2 milioni).

Infine, si consolida il primato di Ryanair con 36,2 milioni di utenti, seguito a distanza da Alitalia (21,7 milioni), easyJet (16,5 milioni) e Vueling (5,8 milioni di utenti).

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore