Enac e Assaeroporti all’unisono: “Trasporto aereo ha bisogno del Recovery Fund”

Enac e Assaeroporti all’unisono: “Trasporto aereo ha bisogno del Recovery Fund”
01 Ottobre 11:12 2020 Stampa questo articolo

Occorre tutelare investimenti e livelli occupazionali per superare la crisi degli aeroporti italiani. È quanto è emerso da un incontro tra Enac e Assaeroporti, a cui hanno partecipato il presidente dell’Ente, Nicola Zaccheo, i vice presidenti e il direttore generale dell’Associazione delle società di gestione aeroportuale italiane.

Oltre ad avviare un confronto sul futuro degli aeroporti, colpiti dalla crisi, e sulla necessaria ripartenza del settore, strategico per la ripresa economica del Paese, i vertici associativi hanno rappresentato all’Enac le criticità legate all’attuazione degli investimenti programmati e hanno ribadito la necessità di includere anche gli interventi aeroportuali tra quelli finanziabili con il Recovery Fund, in considerazione della loro importanza rispetto all’accessibilità del Paese e alle positive ricadute per le Comunità territoriali.

Infine, secondo quanto si legge in una nota, “grande preoccupazione è stata sollevata dagli aeroporti in merito al “possibile impatto sociale dell’emergenza in atto e alla improcrastinabile necessità di interventi del governo tesi a supportare l’intera filiera del trasporto aereo per tutelare, in primis, i livelli occupazionali”.

Il presidente dell’Enac, da parte sua, ha ribadito il supporto dell’Ente ad iniziative tese al sostegno del settore in questo momento di crisi.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore