Emirati Arabi, il futuro dei parchi a tema è qui

Emirati Arabi, il futuro dei parchi a tema è qui
07 Giugno 12:07 2017 Stampa questo articolo

Solo 20 anni fa perfino Paperino avrebbe riso a crepapelle se gli avessero detto che il paese dei balocchi avrebbe cambiato residenza: dagli Usa agli Emirati Arabi. Eppure, guardando agli investimenti e alle nuove aperture che riguardano i parchi divertimento, il mondo arabo ha impresso un’accelerazione sbalorditiva e già oggi l’entertainment più evoluto, con alberghi a tema e realtà aumentata, domina l’offerta turistica per le famiglie in tutti gli Emirati.

Lo ha certificato l’Associazione Internazionale di Attrazioni e Parchi Divertimento (Iaapa) che proprio alcune settimane fa ha compilato un elenco di nuovi parchi, attrazioni ed estensioni di aree esistenti dove le location arabe la fanno da padrone e guidano il fenomeno. Le tendenze identificate per il 2017 comprendono teatri volanti, percorsi al buio con realtà aumentata, realtà virtuale combinata con montagne russe, cadute libere e attrazioni analoghe, alberghi a tema, eco-attrazioni nei parchi tra cui slittovie e zipline, prodotti su licenze nelle aree per bambini, e una presenza sempre maggiore di brand di primo piano.

E se è vero che i principali mercati in termini di sviluppo rimangono ancora la Germania, il Regno Unito e la Francia, è altrettanto certificato che lo sviluppo maggiore si registra soprattutto nel Medio Oriente, in particolare nelle città più in vista, dove stanno sorgendo numerosi parchi a tema, attrazioni indoor e parchi acquatici. Partiamo da Dubai, dove a fine 2016 è stato aperto il Bollywood Parks: si tratta del primo parco a proporre come tema l’autentica esperienza di Bollywood, il cinema indiano. Il pezzo forte è il teatro Rajmahal da 850 posti che ospita un musical ispirato ai film del subcontinente. E sempre in città si trova Hub Zero by Meraas, prima struttura basata sull’immersive gaming, che traduce otto popolari videogame in giostre e attrazioni innovative ed eccitanti. Il parco sfrutta le più sofisticate tecnologie virtuali per la prima esperienza di wireless Vr del Medio Oriente, con attrazioni basate su famosi giochi come Battlefield, Resident Evil e Gears of War.

C’è poi il mondo di avventure di Legoland che comprende oltre 40 attrazioni interattive e 15mila strutture costruite con più di 60 milioni di mattoncini. A completare l’offerta c’è poi il Legoland Waterparks, unica struttura acquatica della regione pensata specificamente per i bambini dai 2 ai 12 anni di età e le loro famiglie. A tema toys anche il nuovissimo Mattel Play Town, un luna park per i piccoli da 2 a 12 anni, che propone esperienze di gioco coinvolgenti e stimolanti costruite attorno a cinque brand mondiali: Barney, Thomas & Friends, Bob aggiustattutto, Angelina Ballerina e Sam il Pompiere, con spettacoli dal vivo. A completare l’offerta dei parchi a tema a Dubai, il MotionGate: uno spazio che ospita tre studios – Sony Pictures, DreamWorks Animation e Lionsgate – per immergersi nella magia di Hollywood; e Riverland che in quattro zone a tema propone un viaggio attraverso grandi epoche del passato: l’America degli anni 50, la Francia medievale, l’India coloniale, e Peninsula, dedicata al XIX secolo.

Non è da meno Abu Dhabi che proprio quest’anno ha arricchito l’offerta del suo FerrariWorld, con l’apertura di nuovi rollercoaster: Turbo Track, un lancio a percorso aperto, a una velocità di 101 km/h. E fra qualche settimana è prevista l’apertura di Mission Ferrari, un coaster indoor con inversioni mozzafiato. E l’Europa? Non sta a guardare e presenta interessanti novità: a partire dal Belgio dove a Ieper si trova il Bellewaerde che quest’anno inaugurerà il gioco Dawson Duel: un duelling alpine coaster, attrazione a doppio treno, costruita sul fianco di una collina artificiale. Grazie alle due piste parallele il Dawson Duel permette ai visitatori di duellare tra di loro durante una corsa appassionante. Prima di iniziare, però, li attende un percorso da togliere il fiato: passando per un ponte unico, arriveranno sopra le cime degli alberi su un’impressionante torre di 25 metri.

Meta per milioni di turisti, anche Disneyland Paris si rinnova e quest’anno propone due nuove speciali attrazioni: Star Tours l’avventura continua e Star Wars Hyperspace Mountain, con immersione totale garantita. Sono stati poi allestiti due nuovi spettacoli giornalieri che si svolgono presso il Castello della Bella Addormentata. E nel corso dell’apertura serale, Disneyland presenta anche le nuovissime luminarie frutto delle ultime tecnologie led.

Novità emozionanti anche per Europa Park, il grande parco divertimenti in Germania dove proprio a giugno sarà inaugurato Project V, il più grande Flying Theater d’Europa porta con sé i visitatori nei luoghi più belli del Vecchio Continente. Una volta entrati nel mondo dei pionieri dell’aviazione Egbert e Kaspar Eulenstein, fino a 140 passeggeri sperimenteranno la sensazione di volare su una navicella con effetti speciali 4D come odori, folate di vento e spruzzi d’acqua che intensificheranno la sensazione di librarsi nel vuoto.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli