Emirates rinnova la flotta con 150 milioni di dollari

Emirates rinnova la flotta con 150 milioni di dollari
17 Aprile 11:55 2019 Stampa questo articolo

Emirates ha investito 150 milioni di dollari nella conversione di dieci Boeing 777-200LR in una conformazione da tre a due classi, con sedili di Business Class più ampi in un layout 2-2-2 e un’Economy Class completamente rinnovata. La riconfigurazione dei velivoli è stata eseguita interamente presso le strutture di Emirates Engineering a Dubai.

Ogni velivolo è stato riconfigurato in circa 35 giorni di lavoro e il progetto è stato completato quasi tre mesi prima del previsto. I nuovi Boeing 777-200LR voleranno su diverse destinazioni del network della compagnia, tra cui Fort Lauderdale, Santiago, San Paolo e Adelaide.

In linea l’ambizioso programma di rinnovo della flotta, Emirates è in procinto di ritirare dalla flotta gli ultimi due Boeing 777-300 classic. Così la flotta Boeing Emirates sarà composta solamente da Boeing 777-300ER e dai Boeing 777-200LR rinnovati. Il programma per il 2019 include il ritiro di un totale di sette Boeing 777 ormai datati e la consegna di sei nuovi Airbus A380. La compagnia opera con una delle flotte più giovani del settore.

In concomitanza con i lavori di manutenzione alla Southern Runway di Dubai, Emirates ha inoltre messo a punto misure – frutto del dialogo di 14 mesi con partner e stakeholder – per ottimizzare ulteriormente l’efficienza operativa a Dubai e offrire un’esperienza senza soluzione di continuità ai suoi clienti in partenza e in transito attraverso Dubai. La Southern Runway del Dubai International Airport è chiusa dal 16 aprile fino al 30 maggio 2019.

Uno degli obiettivi principali di Emirates durante questo periodo sarà la riduzione dei ritardi dei voli e dei disagi a Dubai. La compagnia aerea sta inoltre ponendo un forte accento sulla comunicazione ai propri clienti attraverso una serie di canali, per tenerli informati sullo stato del loro volo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore