Elio Germano e Massimo Ranieri protagonisti del festival Tivoli Chiama!

Elio Germano e Massimo Ranieri protagonisti del festival Tivoli Chiama!
29 giugno 06:00 2018 Stampa questo articolo

Quarta edizione per il festival Tivoli Chiama!, evento culturale che dall’8 luglio al 4 agosto vedrà coinvolte le più suggestive location della Tivoli storica, da Villa Adriana a Villa d’Este, dal Santuario d’Ercole Vincitore a Piazza Garibaldi. La rassegna ospiterà quest’anno lo show dell’attore Elio Germano, perfomance di Massimo Ranieri, uno spettacolo di Marco Paolini (Tecno-Filò), la festa di compleanno di Franca Valeri, madrina del festival, con lettura dei suoi testi più famosi, e il concerto di Marcello Cirillo e Demo Morselli, volti noti della televisione.

«Nato dall’impegno di difendere il patrimonio artistico, storico e architettonico di Tivoli, città che ospita importanti siti Unesco, il festival è cresciuto e oggi rappresenta un motore in grado di generare un nuovo tipo di economia locale strettamente legata al turismo – afferma l’assessore alla Cultura del Comune, Urbano Barberini – Dopo l’iniziale finanziamento del Mibact, infatti, Tivoli Chiama! ha rinnovato la sua programmazione con un budget di appena 185mila euro grazie all’impegno dell’amministrazione locale, all’amicizia di artisti italiani e internazionali e alla preziosa collaborazione del direttore dell’Istituto delle Ville di Tivoli, Andrea Bruciati, che ha creduto da subito nella valenza di questo appuntamento. Non a caso a Tivoli stanno aprendo nuovi bed and breakfast (con un incremento dei posti letto di circa il 50%, secondo Airbnb) e nell’immediato futuro contiamo di istituire insieme a Subiaco e Palestrina un nuovo Distretto turistico per valorizzare questi territori e uscire dall’ombra di Roma Capitale».

Lo stesso Bruciati si è detto molto soddisfatto di questa collaborazione che, come effetto immediato, ha quello di consolidare il trend di crescita delle visite nelle Ville: «Nel 2017 abbiamo registrato oltre 700mila visitatori, quasi 35mila ingressi in più rispetto all’anno prima. L’Istituto che dirigo vuole far sì che Tivoli ospiti sempre eventi di qualità in grado di valorizzare questi luoghi e coinvolgere lo spettatore in un’esperienza unica. Credo che questo sia il metodo migliore per contribuire a incrementare le visite turistiche a Tivoli. Continueremo a investire in cultura ed eventi».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore