Effetto Pnrr sul sud Italia. Svimez: “In arrivo 20,5 miliardi, ma resta il gap”

Effetto Pnrr sul sud Italia. Svimez: “In arrivo 20,5 miliardi, ma resta il gap”
02 Dicembre 11:21 2021 Stampa questo articolo

Arrivano i soldi al sud, ma non sufficienti a colmare il divario col centro-nord Italia. È l’analisi dell’effetto Pnrr compiuta dallo Svimez, l’Associazione per lo Sviluppo dell’Industria nel Mezzogiorno.

Nel suo Rapporto annuale, l’organismo stima che le amministrazioni regionali e locali del sud dovranno gestire una quota significativa del recovery plan pari a 20,5 miliardi di euro, per la metà concentrati nel biennio 2024-2025. In questi due anni, in particolare, il volume annuo di spesa per investimenti attivato dovrebbe essere pari a circa 4,7 miliardi, che richiederanno uno sforzo aggiuntivo pari a circa il 51% rispetto alla spesa annua effettuata dalle stesse amministrazioni nel triennio 2017-19.

Nel centro-nord l’impegno aggiuntivo non dovrebbe superare  il 41%. Ma c’è un elemento di forte criticità, sottolineato dal direttore della Svimez, Luca Bianchi, rappresentato dai Comuni in crisi finanziaria (dove vive un cittadino meridionale su tre) che avranno maggiori vincoli sulle assunzioni di profili specializzati per la gestione dei bandi o nel ricorso all’assistenza tecnica.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli