Eden lancia Anda,
il brand dei globetrotter

Eden lancia Anda, <br>il brand dei globetrotter
08 Maggio 10:20 2019 Stampa questo articolo

Un format che in agenzia al momento non esiste, sulla scia dei più famosi t.o. d’Oltremanica per i viaggi in libertà (da Contini a Intrepid Travel, passando per G Adventures). A dieci anni di distanza dal debutto di Margò, Eden Viaggi lancia sul mercato Anda, nuovo brand dedicato a tutti quelli – millennial in primis – che secondo Tommaso Bertini, direttore marketing e comunicazione dell’operatore del Gruppo Alpitour, «desiderano sentirsi liberi, fare una vacanza attiva, raggiungere la vera anima delle destinazioni e condividere l’esperienza con altri viaggiatori con lo stesso spirito».

Eden Anda«Si tratta di un progetto che già avevamo in mente prima che Eden entrasse in Alpitour», aggiunge il direttore commerciale, Angelo Cartelli, sottolineando come ci sia poi stata una piena condivisione anche dei nuovi proprietari sull’intera operazione. «Grazie ai voli Neos saremo poi in grado di sfruttare alcune sinergie, cosa che non avverrà però sulla sistemazioni».

Nel dettaglio, il catalogo Anda proporrà oltre settanta itinerari in cinque continenti e di questi oltre 50 in esclusiva, con partenze sempre garantite (anche quando il numero minimo di partecipanti, 14, non viene raggiunto), assistenza 24/7 e la presenza di un team leader italiano.

«Si tratta di una nuova filosofia del viaggio che permette di essere completamente avvolti dalla realtà locale. Di notte, sarà possibile dormire in soluzioni tipiche come le tea house in Himalaya, i capsule hotel in Indonesia, i backpacker hotel in Australia e Sudafrica, i rifugi nei deserti di sale in Bolivia o nei monasteri e gli antichi ryokan in Corea del Sud, oltre che in abitazioni locali e le tipiche posadas in Sudamerica», commenta il responsabile prodotto Anda, Savino Pellerano.

copertina ANDAIl viaggio può inoltre essere personalizzato con escursioni o attività facoltative da vivere da solo o con i propri compagni di avventura, lasciando la libertà di scelta se acquistare solo il pacchetto land o land più volo.

Obiettivo, aggiunge il direttore business unit Margò, Alessandro Gandola, è arrivare a 10mila passeggeri in tre anni, pescando in un mercato potenziale (in Italia) di 205-300mila viaggiatori. «Ci aspettiamo di avere il 60% di clienti che partono da soli, con un età compresa tra i 25 e 45 anni, invogliati anche da prezzi decisamente abbordabili, nonostante il progetto non sia stato concepito con un intento low cost».

Per promuovere il nuovo brand tra il trade, oltre a un roadshow che partirà a metà maggio e toccherà otto città italiane, ci sono il catalogo cartaceo e il sito web (pronto a giugno), a cui si affiancheranno una serie di campagne social e una costante collaborazione con le agenzie. «È una grandissima sfida che affronteremo con le adv in modo costante e in tutte le fasi della vendita per conquistare questa nuova fetta di mercato», conclude Cartelli.

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli