Eden, Bertini sei mesi dopo:
«Ogni brand per la sua strada»

Eden, Bertini sei mesi dopo:<br> «Ogni brand per la sua strada»
13 dicembre 07:00 2017 Stampa questo articolo

«Stiamo cambiando il modo di fare comunicazione del Gruppo. I nostri marchi non devono più stare sotto lo stesso ombrello come avveniva in passato, ma andare ciascuno per la propria strada». In attesa dalla presentazione ufficiale del rebranding di Eden Travel Group, che ci sarà nel giro di poche settimane, Tommaso Bertini festeggia i primi sei mesi alla guida del marketing del polo di Nardo Filippetti. «Abbiamo lavorato su due punti fermi – dice – La fidelizzazione della clientela e la razionalizzazione della comunicazione, modificando la quantità delle newsletter inviate, e puntando anche su eventi e incontri di formazione con le agenzie, un target per cui il contatto diretto è sempre molto importante».

Come rientra in questa strategia la campagna di Hotelplan sul prodotto Maldive?
«La pianificazione pubblicitaria, che proseguirà fino a marzo 2018, è rivolta sia al consumatore finale, sia al trade. La campagna è declinata su differenti media come grandi affissioni e installazioni digitali nelle aree di maggior visibilità e prestigio delle principali città italiane, oltre che sulla stampa B2B e consumer. Senza contare che abbiamo effettuato un importante investimento sui canali digitali, creando un minisito dedicato: prestige.hotelplan.it. Inoltre, ci saranno momenti di formazione rivolti alle agenzie e un evento dedicato».

Quale segnale volete dare al mercato?
«Con questa campagna vogliamo dare il segnale tangibile dell’impegno del Gruppo Eden nel rilancio di un brand storico come Hotelplan, riposizionandolo verso l’alta gamma e il segmento lusso. Lo scopo è far emergere quel carattere di sartorialità e di servizi personalizzabili caratteristico del nuovo corso dell’operatore».

In che modo cambierà la comunicazione per il marchio Turisanda?
«Si tratta di un marchio che per varie ragioni negli ultimi anni è stato tenuto nel cassetto da parte di Hotelplan, uscendo dalla mente degli agenti. Per questo nel 2018 punteremo su una campagna che dovrà far conoscere soprattutto al trade il nuovo format di Turisanda, un format che prevede vacanze di alto livello in club e resort di respiro internazionale, con servizi ricercati basati sull’esperienzalità e su un generale concetto di star bene».

E per quanto riguarda Margò ed Eden Made?
«Il loro rebranding rientra all’interno della stessa logica di voler differenziare le molte anime del Gruppo a seconda dei target. L’offerta di Margò risponde ai viaggi smart, convenienti e innovativi progettati per viaggiare in libertà e gustare piatti tipici a prezzi formidabili anche nelle destinazioni più gettonate, mentre Eden Made confeziona tour e soggiorni costruiti su misura, per tutte le tasche».

Ci sono novità dedicate al mondo delle agenzie?
«Mi piace ricordare MelaPremio, il programma che abbiamo progettato appositamente per premiare le migliori performance di vendita degli agenti, per ringraziarli della loro fedeltà al gruppo e per incentivarli a raggiungere obiettivi non facili anche grazie ai regali messi in palio dal nostro programma. Si tratta di oltre 10mila prodotti e servizi appartenenti a 14 categorie merceologiche diverse, oltre naturalmente ai viaggi del mondo Eden».

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli