Eco hotel protagonisti dell’Arabian Travel Market 2018

Eco hotel protagonisti dell’Arabian Travel Market 2018
04 Gennaio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Il turismo responsabile entra nell’agenda dell’Atm, l’Arabian Travel Market in programma dal 22 al 25 aprile 2018 al Dubai World Trade Centre, che avrà come tema principale la trasformazione dell’industria alberghiera del Medio Oriente in chiave ecologica.

Se, infatti, gli hotel degli Emirati Arabi hanno un consumo elettrico nella media internazionale, non può dirsi lo stesso per quelli che si trovano in Arabia Saudita, che richiedono il 50% in più.

Considerato il barometro degli affari turistici di Medio Oriente e Africa, lo scorso anno l’Atm ha registrato più di 39mila ospiti, incluse 2,661 società: durante i quattro giorni della fiera, inoltre, sono stati siglati affari per oltre 2,5 miliardi di dollari.

Un successo che gli organizzatori sono pronti a bissare anche grazie a un programma, quello di quest’anno, reso particolarmente ricco dai festeggiamenti per i 25 anni di attività della fiera che saranno omaggiati con incontri e seminari sulla storia, ma soprattutto l’evoluzione, dell’industria dell’ospitalità di Africa del nord e Medio Oriente dal 1993 a oggi.

«È importante tenere a mente che i Paesi del Golfo sono una delle zone del mondo che ha fatto registrare una tra le crescite più interessanti in termini di industria alberghiera – ha detto Simon Press, senior exhibition director Atm – Bisogna quindi considerare le ripercussioni dell’impatto sull’ambiente che questo improvviso sviluppo ha determinato non solo in termini di emissioni di CO2 ma anche per quanto concerne la domanda di energia e acqua, lo spreco di cibo, e l’inquinamento sia acustico che luminoso. Per questo durante l’Atm 2018 saranno illustrate alcune case history di imprese turistiche che hanno avuto successo riuscendo a coniugare la salvaguardia dell’ambiente circostante con le richieste della clientela».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore