easyJet cresce ancora su Olbia: 5.800 voli nel 2019

easyJet cresce ancora su Olbia: 5.800 voli nel 2019
31 maggio 15:51 2019 Stampa questo articolo

easyJet domina l’aeroporto di Olbia con un’offerta di oltre 1 milione di posti per l’anno corrente. Quattordici anni dopo il primo storico volo dal Costa Smeralda verso Berlino (8 aprile 2005), la compagnia celebra questo importante traguardo aumentando ulteriormente il piano voli per il periodo estivo e confermando l’impegno verso la destagionalizzazione dei flussi turistici.

Nel 2019 il vettore opererà 5.800 collegamenti sullo scalo sardo, con una media di 16 voli al giorno e con il 18 agosto che sarà il giorno dell’anno con più rotte programmate, ben 51.

La crescita di easyJet a Olbia è stata costante nel corso degli anni con 536mila posti offerti nel 2014, fino ai 931mila del 2018. Quest’anno, invece, la compagnia ha sancito il superamento del milione di posti (precisamente 1 milione e 3 mila), con un incremento del 7,6% su base annua.

La solidità della strategia di easyJet è confermata anche dai dati relativi al traffico turistico da e verso lo scalo di Olbia, che sta diventando sempre più il fulcro del sistema aeroportuale sardo: secondo i dati dell’Ente nazionale per l’aviazione civile, infatti, il Costa Smeralda risulta essere il terzo aeroporto d’Italia per tasso di crescita tra quelli sopra il milione di passeggeri (+12,7%), dietro solo a Palermo e Napoli. Con numeri superiori a Fiumicino, Malpensa e Linate, sui voli nazionali Olbia ha registrato un +47%.

Per quest’estate, poi, easyJet aumenta l’offerta internazionale da e per Olbia con il nuovo collegamento bisettimanale per Nantes. Con voli operati il mercoledì e la domenica dal 26 giugno al 1° settembre, la nuova rotta punta ad accrescere l’offerta per i passeggeri in partenza dal nord della Sardegna verso il resto d’Europa e ad aumentare i flussi turistici francesi verso la Costa Smeralda.

Le destinazioni internazionali rappresentano la maggioranza (15 su 18) di tutte quelle raggiungibili da Olbia, con ben sei Paesi collegati (Francia, Germania, Italia, Olanda, Regno Unito e Svizzera).

«Siamo molto orgogliosi di festeggiare insieme al nostro partner Geasar questo importante traguardo, frutto di anni di collaborazione per sviluppare e potenziare uno scalo che sta diventando sempre più cruciale, non soltanto durante la stagione estiva – ha dichiarato Lorenzo Lagorio, country manager easyJet per l’Italia – Olbia è un tassello fondamentale dei piani di crescita della compagnia nel territorio italiano, ed è per questo che continueremo nel programma di efficientamento delle nostre operazioni aumentando capacità e offerta presso lo scalo sardo».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore