E ora Airbus progetta l’hotel volante

E ora Airbus progetta l’hotel volante
08 maggio 07:00 2018 Stampa questo articolo

Un hotel ad alta quota. È l’idea di Airbus, che entro il 2020 rivoluzionerà i propri A330 utilizzati per le tratte intercontinentali prevedendo al loro interno, grazie al riadattamento dei vani cargo esistenti, una serie di comfort per tutti quei viaggiatori che solitamente volano in Economy e non possono permettersi il privilegio della Business Class, che permette viaggi long haul da veri ricchi.

La proposta, avanzata in occasione dell’Aircraft Interiors Expo di Amburgo e messa in piedi con la collaborazione di Zodiac Aerospace, azienda che si occupa di equipaggiamento per gli aeromobili, prevede scompartimenti – si tratta di moduli certificati – adatti ad assumere varie forme e pronti a soddisfare tutte le esigenze della clientela, tra cui stanze di quattro posti letto, salotti, lounge e sale conferenze, spazi di intrattenimento per i più piccoli e una zona per l’assistenza medica.

A quanto pare gli A330 – questo cambiamento coinvolgerà sia gli aerei esistenti che quelli in fase di realizzazione – potrebbero fare da apripista anche per altri modelli di aereo.

«Questo approccio al trasporto aereo commerciale è un significativo passo in avanti verso il comfort dei passeggeri. Abbiamo già ricevuto feedback positivi da diverse compagnie e siamo lieti di collaborare con Zodiac Aerospace a questo progetto che introdurrà una nuova esperienza per i clienti e aggiungerà valore ai vettori», ha dichiarato Geoff Pinner, head of Airbus cabin & cargo programme.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore