È online Discover Italy, l’incoming di Alitalia

È online Discover Italy, l’incoming di Alitalia
27 Febbraio 16:03 2018 Stampa questo articolo

Come partner possibili, Fs e gli operatori incoming di qualità. Come obiettivo una crescita nel primo anno di attività del 12-15% degli accessi e del tasso di conversion al sito alitalia.com. È Fabio Lazzerini, chief commercial officer della compagnia a dare il via libera alla nuova, attesissima, piattaforma Discover Italy by Alitalia, realizzata da Shado, la media company di H-Farm, in collaborazione con Touring Club Italiano e Gambero Rosso.

Fabio LazzeriniBasta digitare discoveritaly.alitalia.com per rintracciare idee e itinerari tematici all’insegna delle unicità italiana, con editoriali, ricette, suggerimenti sulle migliori esperienze da vivere, tutorial, foto, video, test e altri contenuti interattivi. Per ogni destinazione sono, poi, sempre disponibili le offerte speciali Alitalia per volare dall’estero verso la meta turistica consultata.

«Oggi il sito di Alitalia contribuisce al 24% del fatturato globale, ma in Italia arriva al 30-32%», dice Lazzerini. E in attesa di capire se il nuovo portale diventerà anche uno strumento di commercializzazione per tutto ciò che non riguarda i voli, il manager ha aperto all’arrivo come partner di Ferrovie dello Stato. «Stiamo dialogando, il nostro interesse è sempre quello di collaborare con soggetti esterni che possono assicurare al turista che arriva in Italia di proseguire il suo viaggio», afferma.

Tra i primi commenti, arriva quello di Chiara Gigliotti, general manager di Carrani Tours, storica dmc romana che si candida a collaborare con Discover Italy per eventuali servizi land: «È una grande iniziativa, che contribuirà a supportare il traffico leisure in Italia. In un’ottica di economia della rete, saremmo per Alitalia un partner serio e affidabile».

L’obiettivo incoming della compagnia sarà coniugato anche con la creazione di due pass, Italy Pass ed Europa Pass, che aiuteranno con una serie di carnet chi arriva dall’estero e vuole visitare più mete nello Stivale e nel vecchio continente. Mentre, è bene precisarlo, non c’è nessuna concorrenza con l’Enit, di cui Lazzerini è consigliere delegato e che è in questi mesi al lavoro per il restyling del portale Italia.it

Sul fronte del prodotto Alitalia, mentre sulla Roma-New York darà introdotto con la summer il Boeing 777 con una maggiore capacità – «è vero che i collegamenti tra Italia e Usa continuano a essere sottodimensionati, ma facciamo parte di un’alleanza che non ci consente di superare un certo livello di offerta» – la novità riguarda l’operazione London Shuttle: 16 collegamenti giornalieri (otto all’andata e otto al ritorno) da Milano Linate a Londra. «Partiremo il 28 marzo con l’inizio dell’orario estivo con sei voli giornalieri e una serie di servizi ad hoc, a terra e a bordo, studiati per chi viaggia per lavoro», conclude Lazzerini.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli