Destinazione Thai anche a basso costo

by Giorgio Maggi | 30 Maggio 2017 12:41

La Thailandia? Dall’Europa ci si può arrivare anche con una compagnia low cost. Non è il massimo della comodità, ma già da tempo Norwegian Air collega Bangkok con Oslo e Stoccolma, ed Eurowings vola nella capitale da Colonia/Bonn. Ma ovviamente il modo più semplice per arrivare nella Terra del Sorriso è servirsi degli unici collegamenti no stop dall’Italia offerti da Thai Airways, che per l’estate 2017 conferma le quattro frequenze settimanali da Roma e aumenta da tre a quattro quelle da Milano con i suoi A350-900, consentendo di disporre di due giorni di vacanza in più (la partenza dall’Italia è intorno alle 13, arrivo a Bangkok la mattina presto, e ripartenza subito dopo mezzanotte).

Attraverso il codeshare con Thai Smile, la compagnia estende per la summer il network regionale collegando, tra le altre, Siem Reap, e aumentando le frequenze su Phnom Penh e Penang. E grazie all’accordo di codeshare firmato con Bangkok Airways, vettore rappresentato in Italia da Spazio gsa, copre una decina di rotte domestiche (Bangkok-Samui, Bangkok-Chiang Mai, Bangkok-Chiang Rai, Bangkok-Phuket, Bangkok-Krabi, Bangkok-Lampang, Bangkok-Sukhothai, Bangkok-Trat, Chiang Mai-Mae Hong Son, e Samui-Phuket) e quattro internazionali: Bangkok-Danang (Vietnam), Bangkok-Luang Prabang (Laos), Bangkok-Maldive (Malé), e Bangkok-Siem Reap (Cambogia).

E non è finita, perché dal 17 luglio Turkish Airlines allarga la sua rete con la rotta Istanbul-Phuket, quattro volte a settimana servita da un Airbus A330-300. Senza dimenticare i servizi offerti dalle big del Golfo, da Etihad a Qatar Airways.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/destinazione-thai-anche-basso-costo/