Debutta Futouroma: così la Capitale rilancia il turismo

Debutta Futouroma: così la Capitale rilancia il turismo
14 Novembre 10:57 2019 Stampa questo articolo

C’è il sigillo della sindaca Virginia Raggi su Futouroma, l’evento svoltosi alla Nuvola dell’Eur, nella Capitale, e fortemente voluto dall’assessore allo Sviluppo economico e Turismo del Comune di Roma, Carlo Cafarotti, per dotare la città di un suo piano strategico per il turismo.

«È vero che la nostra città potrebbe vivere di turismo – ha sottolineato Virginia Raggi – e che un grande contributo economico proviene da questo settore, così come è vero che Roma è un museo a cielo aperto. Ma la Capitale è anche qualcosa di più: vuole e deve essere un laboratorio di idee, di innovazione al servizio del turismo che è settore trainante della nostra economia. Da qui l’iniziativa di Futourouma, un format di idee per un piano strategico del turismo. Una sfida per tutti, dagli amministratori locali alle imprese, dalle grandi società di servizi agli operatori e albergatori. Da questo evento dovrà uscire un progetto strategico per Roma, con adeguate soluzioni per la mobilità, l’accessibilità, la fruibilità e la sostenibilità».

A seguire, l’assessore Cafarotti ha auspicato che quanto prodotto dai tavoli di lavoro che hanno toccato tutti gli aspetti operativo-economici del turismo nella Capitale che verrà, possa presto trovare pieno compimento con la fattiva collaborazione dell’imprenditoria turistica e l’impegno preso dagli stessi amministratori locali che intendono fare la loro parte per dare a Roma un futuro turistico degno della sua grandezza storica.

«Tre le azioni già preventivate e confermate dagli esiti di Futouroma da concretizzare immediatamente: la creazione di un marchio Made in Roma a garanzia della qualità dell’offerta; l’istituzione di una task force di Polizia Turistica, interamente dedicata alla tutela di legalità di settore e sicurezza del visitatore; la creazione di una Destination Management Organisation per la cooperazione di tutti gli stakeholder di settore», ha aggiunto Cafarotti.

«Roma lavora per Roma: la filiera professionale, istituzionale e accademica ha collaborato per delineare la profilazione di un turismo sostenibile e di qualità, di cui possano beneficiare tutti a 360°. Il nostro ringraziamento va a tutti loro. Il comune denominatore dei tavoli di lavoro di Futouroma è una linea di alta qualità che dovrà contraddistinguere tutti i servizi per il turismo della Capitale, dalla ristorazione all’ospitalità. Al di sotto di questa linea, certi servizi scadenti dovrebbero scomparire. Accanto a questo format d’eccellenza dovremo pensare a un grande marchio distintivo, un brand forte di Roma da promuovere in tutti i mercati», ha concluso l’assessore.

A illustrare i passaggi-chiave di questo piano strategico di Roma è intervenuto Joseph Ejarque, noto esperto di marketing catalano che ha individuato una global vision per Roma basata su attrattività, accessibilità, mobilità, accoglienza, sostenibilità, inclusione, competitività, intelligence, governance e tanta formazione.

«Tra i segmenti della domanda che Roma, da qui al 2025, deve presidiare, spiccano quelli dei city break e del turismo esperienziale perché creano valore e possono contribuire a destagionalizzare e delocalizzare, nonché a generare repeater che tornano nella Capitale più volte a scoprire nuovi volti della città. Per far tutto questo ci vogliono poi eventi unici, occasioni di visita, life e nightstyle, una diversificazione delle eccellenze della destinazione e tanti dettagli operativi come la regolamentazione degli ingressi ai musei, nuove modalità di mobilità urbana con ottimizzazione dei servizi bus e taxi. A questa declinazione di destination management dovranno partecipare tutti gli attori della filiera turistica, dagli operatori agli accademici», ha detto Ejarque.

Ad arricchire l’evento Futouroma, un’area espositiva dove sono stati allestiti gli stand di alcuni significativi player italiani ed esteri della Capitale, da Aeroporti di Roma alla Fiera di Roma, da American Express ad Air China.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore

Andrea Lovelock
Andrea Lovelock

Guarda altri articoli