Bmt 2020, De Negri: «Quest’anno la fiera sarà incoming oriented»

by Andrea Lovelock | 20 Gennaio 2020 7:00

Tanti piccoli aggiustamenti logistici e una grande attenzione all’incoming per Bmt 2020, divenuta ormai uno dei tre appuntamenti clou per il settore turistico. Parola di Angioletto De Negri, presidente di Progecta, organizzatore della Borsa Mediterranea del Turismo, che quest’anno si terrà a Napoli dal 20 al 22 marzo. Un format collaudato e apprezzato dagli operatori.

«Il segreto dei consensi che raccoglie la Bmt – afferma – risiede nel fatto che, nascendo come operatore turistico (De Negri è fondatore e proprietario del t.o. I Viaggi dell’Airone, ndr), conosco bene le problematiche e le esigenze dei miei colleghi. Così, di anno in anno, perfezioniamo il format con correttivi e novità che vengono sempre accolti con favore da espositori e visitatori. Per l’edizione 2020, ad esempio, vogliamo rivolgere una particolare attenzione al settore incoming che, dopo tanti anni di mercato dove i t.o. pensavano solo all’outgoing, è tornato a essere il core business di molti operatori e adv. Ecco perché quest’anno ci sarà una folta rappresentanza di buyer cinesi, veri ospiti d’onore di questa edizione, accanto ad altri importanti colleghi stranieri europei. Stiamo selezionando i potenziali partner dei seller italiani del ricettivo per un concreto e fattivo momento di contrattazioni».

Tra le anticipazioni riguardanti Bmt 2020 c’è, poi, il rinnovo della scontistica per i transfer ferroviari, il blocco di 600 camere d’albergo per gli operatori partecipanti e una nuova formula di pagamenti per gli spazi espositivi con rateizzazioni che possono facilitarne l’acquisto. «Vendiamo gli spazi richiedendo pagamenti dilazionati senza interessi proprio perché sappiamo che per alcuni operatori è più agevole questa formula. Così come abbiamo pensato di fornire anche un modello di stand chiavi in mano con tariffe che comprendono lo spazio e la grafica che solitamente presenta costi aggiuntivi», spiega De Negri.

Altra novità di rilievo è l’area Expo Camer, Caravan e Campeggi: «Si tratta di un segmento che ha ormai assunto grande rilevanza nel turismo italiano ed è giusto dare lo spazio espositivo che merita. Non a caso in occasione della Bmt faremo anche il punto sulle aree attrezzate per i camperisti, soprattutto in Campania, grazie alla sensibilità dell’assessore al Turismo della Regione».

Infine una novità “scenografica” che De Negri anticipa con una palese soddisfazione «Stiamo pensando di allestire un’area-evento, una sorta di arena dove – su prenotazione – le singole società potranno illustrare le novità di prodotto e rendere dinamica la promozione del loro marchio».

A conti fatti, una Bmt sempre più orientata ai settori trendy e particolarmente attenta alla rete distributiva: «Come ogni anno ci aspettiamo migliaia di agenti di viaggi che vengono volentieri alla nostra Borsa perché ci sono atmosfere, spazi e momenti giusti per confrontarsi con i loro fornitori. Infatti anche se la rete distributiva italiana è ormai ridotta a 8mila adv e i vari fornitori perseguono altri canali di vendita, preferendo rapporti con i grossi consolidatori, rimango dell’idea che l’adv è un riferimento prezioso, ad alta creatività, che continuerà a essere cruciale per il mercato».

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/de-negri-progecta-questanno-una-bmt-molto-incoming-oriented/