Danilo Guerrini è il presidente di Relais & Châteaux Italia

Danilo Guerrini è il presidente di Relais & Châteaux Italia
09 gennaio 07:00 2020 Stampa questo articolo

Nel corso del 45° Congresso Internazionale a Londra Danilo Guerrini è stato eletto presidente della delegazione italiana di Relais & Châteaux, l’associazione che riunisce oltre 580 hotel di charme e ristoranti gourmet in tutto il mondo.

Con una esperienza ventennale maturata alla guida di importanti realtà alberghiere in Italia e all’estero, dal 2015 Danilo Guerrini è direttore e maître de maison di Relais & Châteaux Hotel Borgo San Felice a Castelnuovo Berardenga (Siena), proprietà del Gruppo Allianz Spa entrata a fare parte della collezione italiana di Relais & Châteaux nel 1992.

Nella sua nuova funzione di presidente, Guerrini rappresenterà le Dimore Italiane in seno al Board di Direzione, l’organo direttivo dell’associazione guidato dal presidente internazionale di Relais & Châteaux Philippe Gombert e composto dai 20 presidenti locali e dagli 8 membri del Comitato Esecutivo.

Avrà il compito di guidare lo sviluppo della delegazione italiana, validando l’action plan annuale e coordinando con il management lo sviluppo dei servizi offerti agli associati in ambito sales, Hr e marketing, ma soprattutto di ispirare gli altri associati ad essere parte attiva di un movimento di cambiamento, applicando nelle loro Dimore scelte più etiche e sostenibili nei confronti del territorio, dell’ambiente e delle persone.

«Ringrazio di cuore tutti per il sostegno e la fiducia accordatami. Ricoprire questo incarico mi spinge, ancor di più, a voler raggiungere gli obiettivi di crescita e di cambiamento che la nostra associazione si è prefissata. Per me Relais & Châteaux non è solo una delle associazioni internazionali più prestigiose al mondo nel settore dell’ospitalità, è una famiglia di amici e di professionisti con grandi idee ed una visione del mondo ricca di valori e progresso», ha dichiarato Guerrini.

Nello svolgimento della sua nuova funzione Danilo Guerrini avrà il supporto di un comitato nazionale composto da sette proprietari e maître de maison italiani, e del riconfermato vice presidente Emanuele Scarello, chef e proprietario del ristorante Agli Amici dal 1887 di Udine.

Scarello rappresenta l’Italia anche all’interno del World Culinary Council, il gruppo di lavoro internazionale composto da 20 chef di fama internazionale che si riuniscono una volta all’anno sotto la guida del vice presidente di Relais & Châteaux Olivier Roellinger per guidare ed ispirare la più ampia rete al mondo di chef ad affrontare con maggiore consapevolezza le sfide del moderno sistema alimentare. Usare la loro influenza sul grande pubblico per sensibilizzare tutta la filiera alla responsabilità che deriva dalle scelte quotidiane in cucina è un caposaldo dell’impegno associativo.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore