Dall’Iran alla Mongolia: nuovo catalogo Metamondo nelle agenzie di viaggi

Dall’Iran alla Mongolia: nuovo catalogo Metamondo nelle agenzie di viaggi
20 Giugno 12:05 2017 Stampa questo articolo

È in distribuzione nelle agenzie di viaggi e consultabile online la nuova edizione del catalogo annuale di Metamondo dedicato a Iran, Caucaso, Asia Centrale e Mongolia. Valido fino a maggio 2018, la brochure contiene le partenze di gruppo con itinerari di diversa durata, dai 9 ai 17 giorni, che dal Mar Caspio alla Cina nord-occidentale toccano le più interessanti tappe segnate per millenni dal movimento costante di eserciti, pellegrini e mercanti lungo la Via della Seta, la carovaniera più famosa al mondo.

Riguardo all’Iran, i tour vanno dalla Persia storica con Teheran, Isfahan, Persepoli e Shiraz, a quella archeologica di Susa o del recuperato sito di Bam; all’Iran degli zoroastriani e dei mercanti nelle città di Yazd e Tabriz: temi approfonditi negli itinerari “oltre i confini”, che da ovest a est si combinano con Azerbaijan e Turkmenistan raccontando gli incroci di civiltà e le storie delle grandi dinastie che conobbero la furia dell’orda mongola di Gengis Khan.

Tra le proposte inedite il treno speciale tra Uzbekistan e Iran, con data unica per uno spettacolare grand tour storico paesaggistico Tashkent a Teheran.

Partenze esclusive Metamondo sono dedicate anche ai tour in Armenia e Georgia, presenti in catalogo con itinerari monografici e combinati tra le capitali, Erevan e Tbilisi, e i siti principali delle regioni del Caucaso. Tra le destinazioni più interessanti dell’Asia Centrale, prodotto storico per l’operatore, c’è l’Uzbekistan con tour di diversa durata nelle terre di Tamerlano il Grande, da Bukhara a Samarcanda e nella Valle di Fergana. In programmazione ahnche il Turkmenistan, tra le antiche civiltà del deserto, il cui fulcro è testimoniato dai siti archeologici di Merv e Kunya-Urgench.

Per finire, si parte alla volta dei grandi spazi immersi nella natura selvaggia della Mongolia e dei paesaggi ai piedi della catena del Tien Shan in Kirgyzstan, tra i grandi mercati d’oriente al confine con la Cina nord occidentale e le terre dei nomadi guerrieri dell’Asia, porte d’accesso all’impero Celeste attraverso l’ultimo lungo tratto della Via della Seta.

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore