Dall’hyperloop all’overtourism, tutti i focus di Itb Berlin

Dall’hyperloop all’overtourism, tutti i focus di Itb Berlin
24 gennaio 11:19 2018 Stampa questo articolo

Overtourism, nuove forme di trasporto e la digitalizzazione dell’industria del travel. Questi e altri topic di stretta attualità saranno oggetto del fitto calendario di appuntamenti in programma alla Convention di Itb Berlin, la fiera in programma dal 7 all’11 marzo.

Fin dal primo giorno, all’interno del think tank Itb Future Day, saranno analizzati i principali trend del momento alla presenza, tra gli altri, di Jane Jie Sun, chief operating officer del colosso cinese Ctrip.com. Più avanti, nel corso della giornata, prenderanno la parola personaggi come Dirk Ahlborn, coo di Hyperloop Transportation Technologies e fondatore di JumpStarter, per illustrare quali saranno i mezzi per muoversi tra qualche anno, dalla tecnologia hyperloop ai taxi volanti, mentre confrontarsi sullo sviluppo delle piattaforme online di hôtellerie sarà chiamato invece Gillian Tans, presidente e coo di Booking.

Altra questione calda l’overtourism, affrontato prendendo in considerazione, non solo uno studio sull’argomento condotto da McKinsey nello scorso dicembre, ma anche le best practice adottate da alcune destinazioni europee interessate dal problema, da Barcellona a Dubrovnik e Amsterdam, con l’intervento di Gloria Guevara Manzo, presidente e ceo di Wttc.

Il giorno successivo, giovedì 8 marzo, sarà invece la volta di un tema sempre attuale come la sharing economy, con la partecipazione di speaker del calibro di Nathan Blecharczyk, cofondatore e chief strategy officer di Airbnb, nonché presidente di Airbnb China, e di alcuni manager delle più importanti catene alberghiere globali.

A concludere il panel dedicato all’ospitalità, un’intervista condotta dal ceo di Itb a Philip C. Wolf, fondatore di Phocuswright, e Mark Okerstrom, presidente e chief executive officer di Expedia, a proposito delle siede che attendono il settore, tra big data e nuove tecnologie.

Ultimo, ma non l’ultimo, la giornata dedicata al turismo sostenibile: venerdì 9 marzo saranno numerosi i seminari a proposito del difficile rapporto che esiste tra sostenibilità e viaggi. Per quanto riguarda invece il Mice, sotto la regia di Verband der Veranstaltungsorganisatoren (Vdvo), l’associazione che raggruppa i più importanti meeting planner germanici), gli eventi formativi si accompagneranno al Mice Hub, un’area dedicata al b2b all’interno del quale fare business in un’atmosfera più rilassata. Novità assoluta dell’edizione 2018 della fiera è, invece, la Mice Night, un momento puramente leisure all’International Club di Berlino, a cui è possibile registrarsi sul sito itb.vdvo.de.

L'Autore

Giorgio Maggi
Giorgio Maggi

Guarda altri articoli