Dall’enogastronomia al trekking: l’America Latina di Amo il Mondo

Dall’enogastronomia al trekking: l’America Latina di Amo il Mondo
19 Ottobre 12:40 2018 Stampa questo articolo

L’America Latina sta conquistando un ruolo sempre più centrale nella programmazione di Amo il Mondo: a breve arriva in agenzia il catalogo dedicato a quest’area geografica con novità distanti dalle rotte più battute e selezionate per diversificare ulteriormente l’offerta.

Originalità è la parola chiave che caratterizza le new entry del catalogo America Latina 2019: tra le novità, una meta in forte crescita come la Bolivia con un nuovo tour incentrato su tutto il Paese, una tappa nel deserto di sale Salar de Uyuni e visite alle cittadine coloniali.

Novità in veste itinerante anche in area carioca con il tour Brasile dinamico, che si somma a Perù dinamico, Patagonia dinamica e Cile dinamico, andando a rendere ancora più completa questa linea di prodotto incentrata su un approccio avventuroso e insolito alle destinazioni. Tra le particolarità di questo itinerario, la visita in bicicletta a Rio de Janeiro e la salita a piedi lungo la foresta tropicale per raggiungere la sommità del Morro da Urca. Ancora Brasile, ma con un’impronta green e proposte che consentono di soggiornare in lodge in Amazzonia. Molto interessante anche il trekking in un’area di enorme rilevanza come il parco Chapada Diamantina.

Per rafforzare le idee di viaggi ad alto tasso esperienziale, fa il suo ingresso nella programmazione un tour trasversale a più Paesi chiamato La rotta di Bacco, che interessa Uruguay, Argentina e Cile, dando ampio spazio, come recita il nome, alla varietà enogastronomica delle differenti mete.

Cile protagonista anche del nuovo trekking W che si snoda nella Patagonia cilena, all’interno del parco Torres del Paine, con soggiorni in campi tendati o rifugi. Altre new entry in area cilena sono la crociera Skorpios, che lambisce i fiordi della Patagonia con sbarchi e passeggiate adatte a tutti per osservare i ghiacciai, e due self drive che toccano vigneti e cantine e si snodano lungo la Carretera Austral.

«L’America Latina ci ha dato grandi soddisfazioni: cresce costantemente e con prodotti originali come Brasile dinamico, solo per citare un esempio di una linea di prodotto molto apprezzata anche dagli sposi – commenta Roberto Servetti, direttore prodotto Amo il Mondo – Abbiamo voluto incrementare ancora il prodotto natura e abbiamo cercato chicche come il parco Chapada Diamantina in Brasile o come il trekking W nella Patagonia cilena. Attendiamo i feedback da parte delle agenzie che, rispetto ad alcune anticipazioni, prospettano un’accoglienza molto positiva di questo nostro nuovo lavoro».

  Articolo "taggato" come:
  Categorie

L'Autore