Dai treni alla luna: gli insoliti States

by Silvia Pigozzo | 27 Febbraio 2019 7:00

“Dall’America allo spazio”, è questo il nome della nuova campagna di Visit Usa Italy, legata all’allunaggio del 1969, di cui quest’anno ricorrono i cinquant’anni. «È incentrata su questo importante anniversario tra cinema, arte, musica», racconta Olga Mazzoni, presidente dell’associazione. Presentata con un convegno a Milano, durante l’ultima edizione di Bit, l’innovativa proposta si sviluppa tra gli Stati del Sud Est e del Nord Est del Paese attraverso esperienze allo Space Center di Houston, in Texas, o a Cape Canaveral in Florida e allo Space & Rocket Center di Huntsville, in Alabama.

«Qui lo Space camp accoglie studenti di tutte le età che vogliono conoscere lo spazio e la professione di astronauta con sessioni di addestramento e simulazioni – prosegue la manager  – A Concord, nel New Hampshire, invece, si può visitare il McAuliffe-Shepard Discovery Center, museo interattivo dedicato al volo, all’astronomia e all’esplorazione dello spazio. Una proposta adatta a un ampio target, in particolar modo alle famiglie con bambini».

Il progetto rientra in una mission più grande, ovvero il concetto per cui se il trade vuole «incrementare le vendite verso gli Stati Uniti, deve saper puntare anche su itinerari originali ed esperienze uniche che solo attraverso una formazione adatta si riescono a garantire». Così Mazzoni sottolinea il ruolo chiave dell’associazione nella promozione alle agenzie di viaggi alla vigilia dell’annuale Showcase, che si terrà dal 2 al 5 marzo a Bergamo.

«Il trend dei viaggi verso gli States è in crescita, i t.o. segnalano infatti un +4% di partenze dall’Italia, anche grazie al rafforzamento dei voli diretti, come quelli da Bologna e Napoli –  informa la manager – I repeater si spostano verso territori inediti come le Montagne Rocciose e gli Stati del Sud. Qualcosa inizia a muoversi al di là delle classiche mete e si scoprono tour a bordo dei treni Amtrak oltre il consueto New York-Boston, per veri e propri journey su rotaia».

Se si vuole crescere sugli Usa, infatti, non basta più il solo volo con pernottamento. «Bisogna vendere esperienze insolite che difficilmente si possono trovare sulle piattaforme digitali. La nostra formazione sta proprio in questo: più gli adv sono formati e diventano specialisti, più i t.o. dispongono di un prodotto ricco e più il turista può vivere un’esperienza di viaggio completa e unica», ricorda la manager.

Visit Usa Italy, infatti, attraverso i suoi webinar ed eventi spinge sempre di più  sulle aree degli States ancora poco battute. «Ogni anno organizziamo due eventi, nel nord e nel sud Italia, concentrandoci in location meno note rispetto alle città dove di solito si svolgono gran parte degli eventi trade ma con un importante bacino di utenza. Durante i sabati dell’American Day a Molfetta e Reggio Emilia abbiamo coinvolto oltre 190 agenzie in totale. Sabato 21 settembre, per esempio,  saremo a Cagliari, mentre a gennaio 2020 l’American Day si sposterà in Veneto», conclude Mazzoni.

La 22ª edizione dello Showcase Usa-Italy, invece, darà ampio spazio alle esperienze outodoor. Ospitato presso l’hotel Best Western Cappello d’Oro di Bergamo, l’evento prevede per il 2 marzo un seminario dal titolo “Escursioni, tour e attività outdoor ingredienti fondamentali nell’esperienza di viaggio negli Stati Uniti”.

Suddiviso in quattro aule, il seminario propone differenti aree tematiche: aria, per l’outdoor  e i festival; acqua per tutti gli sport  collegati come il surf o rafting; terra, per le gite a cavallo o in sella a una motocicletta oppure escursionismo; rotaie, con protagoniste le esperienze a bordo dei treni d’epoca americani, che corrono lungo binari di fine ‘800 attraverso paesaggi scenografici.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/dai-treni-alla-luna-gli-insoliti-states/