Da Room Mate a Concept: la new wave spagnola degli hotel ibridi

by Gabriele Simmini | 10 aprile 2019 7:00

La macchina del turismo in Spagna corre a pieni giri secondo il Wttc, che nel recente Global Summit svoltosi a Siviglia ha sottolineato come i big player del turismo siano pronti a investire circa 1,8 miliari di euro nella Penisola iberica nei prossimi anni.

Uno sviluppo che coinvolge sia le grandi catene internazionali – da Marriott fino a Four Seasons – ma che sta incrociando anche un nuovo modello di ospitalità alternativa che inizia a fare breccia nel settore. Dalla rivoluzione degli ostelli fino ai brand del lusso, la Spagna sta sperimentando, quindi, l’ingresso e l’affermazione di modelli di business che puntano sull’iper-personalizzazione dell’esperienza e degli spazi e l’orientamento a un target giovane ma esigente.

Marbella, Ibiza e Madrid sono le città dove proliferano nuovi player dai nomi più originali – Room Mate, Concept Hotel, Only You e Coolrooms – e brand sofisticati legati ai grandi marchi dell’hôtellerie.

Room Mate è la capofila di questa new wave dell’ospitalità. La catena fondata da Kike Sarasola punta su boutique hotel posizionati nel cuore delle città che uniscono la personalizzazione di spazi e servizi con l’attenzione alla gastronomia e uno stile ricercato. Un modello che conta 13 hotel in Spagna (cinque a Barcellona, quattro a Madrid, due a Malaga, e uno a Granada e San Sebastian) a cui si aggiungeranno entro fine anno i nuovi Room Mate Alba e Rex (con 80 e 130 camere, entrambi a Madrid).

Nel panorama ostelli, invece, A&O hostels farà la voce grossa nei prossimi anni. Nel 2021 inaugurerà prima un ostello con 750 posti letto a Barcelona, seguito da nuove aperture a Madrid, Siviglia e Malaga.

Design, musica, cinema e moda sono i pilastri attorno a cui si sviluppano gli hotel di Concept Group, specialista su Ibiza con cinque strutture ognuna con le sue caratteristiche uniche. Dal Santos in stile rock’n’roll al coloratissimo Tropicana, all’hotel boutique Dorado fino al Cubanito e al Paradiso, eletto tra gli hotel più instagrammabili al mondo.

Only You, invece, è il brand di hotel urban premium del Gruppo Palladium che unisce il “lusso dei dettagli” con proposte di divertimenti e movida nelle città. Per ora Only You è presente solo a Madrid – nei centrali quartieri di Atocha e Chueca – ma il suo piano di espansione guarda a tutte le realtà bleisure in Spagna. Madrid, infatti, attrae sempre più marchi del settore luxury: nelle zone più centrali della capitale (Gran Via, Sol e Salamanca) non mancano le strutture firmate Barceló, Hyatt, Four Seasons ed Heritage; ma a breve apriranno anche l’Hard Rock Hotel (sempre del Gruppo Palladium) e il rinnovato hotel Villamagna de Madrid sotto le insegne della casa dell’ultrarosso Rosewood.

Anche W – il brand del lusso giovane targato Marriott – si prepara a raddoppiare la sua presenza a Madrid con l’hotel Asturias. Coolrooms, infine, il progetto di residenze extra-alberghiere di lusso ha appena inaugurato due strutture a Barcellona e Madrid e si prepara a sbarcare in tutta Europa.

Ultima, ma non meno importante, Marbella sta vivendo un vero e proprio boom con tre nuove aperture previste nei prossimi anni, tutti hotel di nuova costruzione. Da Club Med, che aprirà nel 2020 il 4 tridenti Magna Marbella, a Four Seasons, che per il prossimo anno inaugura il Villa Padierna con 200 camere ultra-lusso, fino al W Marbella Resort, un progetto che prevede 240 stanze, 140 appartamenti residenziali e un’area spa che verrà inaugurata nel 2021.

Source URL: https://www.lagenziadiviaggi.it/da-room-mate-a-concept-la-new-wave-spagnola-degli-hotel-ibridi/